Sea Watch, avvocato Carola: «Capitana era in stato di necessità»

EMBED
Resta per ora ai domiciliari la comandante della nave Sea Watch, arrestata dopo l'approdo forzato nel porto di Lampedusa. L'udienza di convalida davanti al gip di Agrigento è durata circa tre: «L'interrogatorio ha evidenziato come Carola Rackete si sia assunta la responsabilità, agendo in stato di necessità«.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti