Napoli, la protesta di mamme e insegnanti: «Riaprire subito le scuole»

EMBED

«Operai, autisti di scuolabus, insegnanti di scuole private, addetti ai lavori dell’animazione, spettacolo per bambini mandati al macello. Non si controllano altri luoghi di lavoro ma si chiudono le scuole dove la situazione è monitorata». Mamme, insegnanti, alunni, autisti degli scuolabus, agenzie di animazione hanno protestato davanti alla sede della Regione Campania, a Napoli, contro il provvedimento emanato dal presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhanagiev  agenziavista.it