Sciopero, domani bus e treni a rischio: orari città per città

EMBED
No dei sindacati al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli che aveva chiesto, nel corso di un incontro al Mit, il rinvio degli scioperi nei trasporti proclamati per il 24 e 26 luglio. Lo si apprende da fonti sindacali. Il ministro avrebbe quindi proposto l'avvio di un confronto strutturato su regole e contratti di lavoro da estendere anche alle altre compagnie aeree operanti in Italia. Scioperi quindi confermati per il 24 e il 26 luglio. È questa la decisione delle organizzazioni confederali dei trasporti, Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti: non ci sarebbero le condizioni per revocare le proteste proclamate per i prossimi giorni. Lo sciopero dei trasporti in due tempi il 24 e il 26 luglio (solo aerei) rappresenta un doppio colpo durissimo per i viaggiatori molti dei quali hanno già vissuto una giornata da tragenda lunedì con il guasto alla linea dei treni ad alta velocità.

LA MAPPA DEGLI SCIOPERI TUTTO QUELLO CHE C'É DA SAPERE CITTÁ PER CITTÁ
Lo sciopero dei trasporti in due tempi il 24 e il 26 luglio (solo aerei) rappresenta un doppio colpo durissimo per i viaggiatori molti dei quali hanno già vissuto una giornata da tragenda lunedì con il guasto alla linea dei treni ad alta velocità.

QUI LE FASCE DI GARANZIA CAPOLUOGO PER CAPOLUOGO

Mercoledì 24 luglio

Lo sciopero riguarda tutti i settori, eccetto quello aereo: trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, trasporto marittimo, autostrade, taxi e autonoleggio.

Ferrovie
Lo sciopero del personale viaggiante sarà di 8 ore dalle 9 alle 17. E mezzo turno per ogni turno nel settore delle attività di sostegno al trasporto ferroviario. 

Marittimi
Un settore nevralgico in questo periodo di alta stagione turistica. Per quanto riguarda le isole maggiori astensione dal lavoro, nell'arco della giornata, da mezz'ora prima delle partenze. Invece 24 ore per quello viaggiante sui collegamenti per le isole minori. Saranno garantiti le linee ed i servizi essenziali. Inoltre ritardi di 24 ore alla partenza dei traghetti e e delle navi da carico già nei porti. Fermi per un turno di lavoro, fino a 12 ore, degli addetti ai servizi di rimorchio portuale, ormeggio e pilotaggio.

Porti
Fermi per un turno, fino a 12 ore, tutti i lavoratori addetti ai servizi alle imbarcazioni.nche per guardie ai fuochi, ormeggiatori e barcaioli. 

Autostrade
Sciopero nelle ultime 4 ore di ogni turno, compreso il personale Anas. Si raccomanda di prestare la massima attenzione al passaggio nei caselli e nelle vicinanze dei cantieri. 

Taxi
Astensione dal lavoro di 4 ore, a fine turno, per i tassisti e per l'intera giornata degli addetti ai trasporti funebri.

Aerei (26 luglio)
Sciopero di 4 ore per turno, esclusi i controllori di volo Enav, dalle 10 alle 14. Dura invece 24 ore lo sciopero del personale  Alitalia proclamato da Anpac, Anpav, Anp, Usb, Cub-Trasporti e Air Crew Committee.

TRASPORTO LOCALE

Lo sciopero interessa mezzo turno ed è garantito il rispetto delle fasce di garanzie (clicca qui per leggere l'elenco città per città)

Roma
Dalle 13.30 alle 16.30

Milano
Dalle 18 alle 22

Torino
Dalle 18 alle 22

Genova
Dalle 11.30 alle 15.30

Venezia
Dalle 18 alle 22

Bologna
Dalle 11 alle 15

Firenze
Dalle 18 alle 22

Perugia
Dalle 17.30 alle 21.30

Napoli
Dalle 9 alle 13

Bari
Dalle 12.30 alle 16.30

Palermo
dalle 9.30 alle 12.30

Sono infine previsti presidi dei sindacati, il 24 luglio, davanti alle prefetture e a Roma dalle 10, davanti al ministero dei Trasporti
 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti