Bufera nelle Marche, spiaggia devastata a Numana

EMBED
Una tempesta di acqua e grandine si è abbattuta nelle Marche. Molte strade del centro di Ancona sono allagate, come dei corsi d'acqua in piena, mentre la città è spazzata da violente raffiche di vento. Il temporale è cominciato poco prima delle 18, quando il cielo si è improvvisamente rabbuiato. Pioggia e vento si sono abbattute anche in altre zone delle Marche, a cominciare da Pesaro, poco dopo le 17.

I vigili del fuoco sono stati impegnati in numerosi interventi per la perturbazione che si è abbattuta sulla regione Marche nel pomeriggio di oggi soprattutto per alberi caduti sulle strade. Molti interventi anche per l'acqua che è entrata nei locali al pian terreno. Le zone più colpite sono state quelle nella fascia medio-costiera soprattutto nelle provincie di Ancona e Pesaro Urbino. Si segnalano anche alcuni incidenti stradali nella zona di Jesi. Rimangono ancora diversi interventi da effettuare ma la situazione è in miglioramento. Numerosi i sottopassaggi, i garage e le strade allagate ad Ancona, con la caduta di diversi alberi. Alcune zone della città sono state colpite da brevi black out elettrici. Il traffico lungo la strada statale 361 'Septempedanà, secondo quanto riferisce l'Anas, è provvisoriamente bloccato in corrispondenza del km 25, nel territorio comunale di Montefano (Macerata), a causa della caduta in carreggiata di un albero divelto dall'improvvisa ondata di maltempo che ha colpito l'area.

Il personale Anas e le forze dell'ordine sono sul posto per la gestione della viabilità e per ripristinare la normale circolazione nel più breve tempo possibile. Code anche in A14, direzione sud, per rami di alberi caduti sulla carreggiata. Decine gli alberi abbattuti dal vento nel pesarese e numerosi gli allagamenti registrati anche a Fano.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti