Lecco, aggressione in stazione: immigrato colpisce due donne senza motivo

EMBED
Momenti di paura alla stazione di ferroviaria di Lecco. Lunedì un 24enne del Togo ha aggredito due donne. Ha spinto una ragazza di 18 anni facendola cadere dalle scale del sottopassaggio e poi ha colpito con un pugno violento in faccia una donna di 56 anni, finita a terra sanguinante. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza. L'immigrato, senza permesso di soggiorno, è stato fermato dagli agenti della Polfer e arrestato.

Nigeriani circondano i militari di strade sicure per impedire l'arresto di uno spacciatore
 
 

«La gestione dei migranti è anche un problema di sicurezza pubblica della quale il nuovo Ministro dell'Interno deve farsi carico». Questo il commento del sindacato di polizia Consap dopo l'aggressione di un cittadino del Togo, con precedenti e irregolare in Italia, nel sottopasso della stazione di Lecco. Il ragazzo, che è stato immortalato dalle telecamere, ha mandato all'ospedale due donne colpendole senza motivo.

Il nuovo ministro dell'Interno Luciana Lamorgese - afferma Cesario Bortone, segretario generale nazionale della Consap - certo sensibile al tema dei migranti, deve valutare attentamente il problema della sicurezza. Purtroppo questi migranti non sono sempre e solo bambini e donne incinte alla fonda davanti ad un porto, ma anche energumeni che vanno fermati e rispediti a casa senza "se e senza ma"».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

​Rifiuti e bus in tilt, trauma da ritorno dalle vacanze

di Mauro Evangelisti