Giulia Cecchettin, l'autopsia: è morta dissanguata

EMBED
(LaPresse) E' morta per dissanguamento dopo che le è stata rescissa la vena aorta con una coltellata Giulia Cecchettin, uccisa dall'ex fidanzato Filippo Turetta. La conferma arriva dall'autopsia che si è conclusa nel pomeriggio all'università di Padova. Sul corpo della 22enne i segni di numerose coltellate. La giovane sarebbe deceduta subito dopo la seconda lite, avvenuta nella zona industriale di Fossò, in provincia di Venezia. Il cadavere è stato ritrovato sulle sponde del lago di Barcis, in provincia di Pordenone.