Difesa, Tofalo: «Carabinieri espressione dei valori del nostro Paese»

EMBED
«L’Arma dei Carabinieri celebra oggi il 206esimo anniversario della fondazione. Una storia di oltre due secoli fatta di coraggio, dedizione, sacrificio, di grandi successi e soddisfazioni che hanno contributo e contribuiscono quotidianamente alla difesa dell’Italia e alla sicurezza di tutti i cittadini», lo scrive il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo, «Il coraggio dimostrato nel corso degli eventi storici più importanti del nostro Paese ha fatto dell’Arma un pilastro fondamentale dello Stato».

Tofalo nel suo messaggio si rivolge «al Comandante Generale Giovanni Nistri, ad ogni Ufficiale, Sottufficiale, Maresciallo, Brigadiere, Appuntato, Carabiniere, alla Rappresentanza militare e a tutte le Associazioni d’Arma per esprimere la più profonda ammirazione e gratitudine». «Anche in questo ultimo periodo il vostro lavoro è stato prezioso e fondamentale per rispondere all'emergenza che ha colpito il nostro Paese. Grazie al vostro altruismo, alla sensibilità e alla disponibilità dimostrate siete riusciti a raggiungere e aiutare ogni cittadino, facendo si che nessuno si sentisse abbandonato», si legge nella nota, «Penso ai controlli nelle strade per evitare assembramenti e il diffondersi del contagio, alla distribuzione di mascherine e materiale sanitario casa per casa, al soccorso agli anziani che erano impossibilitati a fare la spesa, ritirare la pensione o andare in farmacia, alle bombole d'ossigeno recapitate a chi, colpito dal virus, non riusciva a respirare, ai computer distribuiti ai giovani studenti per garantire loro il diritto allo studio, ai sorrisi regalati a tutti quei bambini che in questi mesi vi hanno omaggiato con bellissimi disegni per ringraziarvi, o che vi hanno telefonato chiamandovi Eroi, perché attraverso il vostro lavoro, anche a loro siete riusciti a trasmettere fiducia e coraggio. Potrei continuare per ore a raccontare delle meravigliose e grandi imprese che avete compiuto. Grazie quindi per il coraggio con cui affrontate quotidianamente i rischi connessi al vostro lavoro, in Patria, tra la gente, così come all’estero. Grazie per la vostra competenza, professionalità e dedizione, con le quali ogni giorno onorate il giuramento prestato di fronte alla Bandiera».

Tofalo infine rivolge «Un pensiero particolare a chi ha perso la vita per difendere le Istituzioni e i cittadini. Ai loro cari e alle loro famiglie va la mia più sincera vicinanza e il mio cordoglio. Da cittadino, prima ancora che da Sottosegretario pro-tempore alla Difesa, vi sono grato».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani