Corona assolto da omessa dichiarazione, avvocata Morrone: «Tasse già pagate dalla società»

Video
EMBED

Il giudice monocratico di Milano Andrea Ghinetti ha assolto "perché il fatto non sussiste" Fabrizio Corona dall'accusa di omessa dichiarazione dei redditi per gli 1,8 milioni di euro custoditi nel contro soffitto del suo appartamento e in due cassette di sicurezza in Austria. In particolare, l'accusa aveva contestato a Corona il fatto che negli anni 2014 e 2015 le tasse pari a oltre 500mila euro su quegli introiti non fossero state pagate dal lui personalmente ma dalla sua società. Lo stesso pm Maurizio Ascione nel corsi della scorsa udienza aveva chiesto l'assoluzione per Corona, assistito dall'avvocata Cristina Morrone e dall'avvocato Ivano Chiesa. "Siamo contenti perché ogni tanto le cose vanno bene - ha sottolineato l'avvocata Morrone - e quando gli elementi vanno tutti a favore dell'imputato, come in questo processo, portano ad un'assoluzione. Si parlava di tasse non pagate da parte di Fabrizio Corona, ma in realtà erano già state pagate dalla società. Lui non doveva pagare tasse come persona fisica e questo è stato dimostrato documentalmente e attraverso i testimoni e quindi è caduta l'accusa di omessa dichiarazione dei redditi". (LaPresse)