Carola Rackete, Procuratore capo Agrigento: «Non ha agito in stato di necessità»

EMBED
«La comandante di Sea Watch, Carola Rackete, non ha agito in stato di necessità. Abbiamo proceduto all'arresto perché, a nostro parere, non era obbligata ad entrare in porto violando l'alt della Guardia di Finanza». Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio, al termine dell'udienza di convalida dell'arresto della comandante di Sea Watch.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani