Abusi sessuali sulle pazienti, arrestato cardiologo a Urbino

EMBED
Un cardiologo ultrasessantenne è stato arrestato dai carabinieri di Urbino per aver abusato di alcune pazienti durante le visite. In nove lo accusano tra cui una 12enne che il medico aveva visitato in ambulatorio, nella zona di Urbino, per rilasciare il certificato di idoneità sportiva. L'uomo, accusato di violenza sessuale, hanno riferito gli investigatori durante una conferenza stampa, è stato posto agli arresti domiciliari su ordine del gip di Urbino.

Tra le denunce che hanno fatto scattare l'inchiesta condotta dal pm Irene Lilliu, c'è quella della madre di una 16enne che aveva assistito alla visita della figlia: si era accorta che il cardiologo aveva molestato la ragazza con la scusa di controllare l'arteria femorale. La donna riferì i propri sospetti ai carabinieri che installarono poi microtelecamere nei due ambulatori utilizzati dal medico per ricevere i pazienti. Dalle immagini registrate, gli investigatori si sono accorti che l'uomo non solo 'controllava' sempre l'arteria femorale ma era solito prendere la pressione sanguigna al braccio avvicinandosi troppo alla paziente. Dopo gli accertamenti il pm ha chiesto e ottenuto la misura cautelare a carico del medico arrestato nella clinica dove stava lavorando. Le indagini, ha riferito il comandante della Compagnia di Urbino, cap. Renato Puglisi, sono state eseguite dai militari della stazione di Sant'Angelo in Vado e Piandimeleto insieme alla Compagnia di Urbino. 

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti