Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caporalato tra Emilia Romagna e Veneto: arrestati tre sfruttatori

EMBED

I carabinieri di Portomaggiore (Ferrara) hanno arrestato tre cittadini pachistani, accusati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (il cosiddetto "caporalato"), rissa e calunnia. Agli arrestati viene contestato il reclutamento di manodopera allo scopo di destinarla al lavoro presso terzi, prevalentemente in aziende agricole, in condizioni di sfruttamento, approfittando del loro stato di bisogno, attività illecita commessa mediante violenza e minaccia nei confronti di numerosi lavoratori. Le complesse e prolungate indagini hanno permesso di documentare il reclutamento illecito di oltre 100 lavoratori, impiegati in più circostanze da 18 aziende agricole. Perquisite in tutto 23 aziende tra le province di Ferrara, Rovigo, Padova, Venezia e Ravenna. Sequestrati beni per 80mila euro. (LaPresse)