Bus a fuoco, Rami, il 13enne che ha lanciato l'allarme: «Ho chiamato poi ho consegnato il cell, poteva uccidermi»

EMBED
«Ho nascosto il cellulare, ho chiamato la polizia e dopo ho consegnato il telefono all'autista perché sennò poteva anche uccidermi». Lo ha raccontato Rami, il ragazzo che è riuscito a nascondere il cellulare quando il senegalese autista dell'autobus di Crema gli ha ritirati tutti durante il viaggio della scolaresca Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti