Boeing 737 Max 8, la scheda tecnica

EMBED
Banditi tutti i voli aerei dei Boeing 737 Max 8 nei cieli sopra il Regno Unito. La Gran Bretagna ha annunciato di aver bloccato tutti i voli nel suo spazio aereo dei Boeing 737 Max 8 dopo l'incidente della Ethiopian Airlines. Lo ha annunciato la Civil Aviation Authority (CAA) britannica, ricordando che lo stesso hanno già fatto le autorità di Australia, Singapore, Cina, Indonesia e Malaysia. L'Europa pronta a seguire lo stop del Regno Unito. L'agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) sarebbe pronta a seguire la Gran Bretagna e a bloccare tutti i voli dei Boeing 737 Max 8, dopo il disastro aereo della Ethiopian Airlines. Lo riferisce Bloomberg. Nel frattempo la compagnia aerea low cost Norwegian Air Shuttle ha reso noto di aver sospeso i voli con i Boeing 737 MAX 8, all'indomani dell'incidente della Ethiopian Airlines che ha provocato 157 morti. La compagnia, che nella sua flotta ha 18 vettori del modello, ha detto che avrebbe continuato a far volare gli oltre 110 aerei Boeing 737-800. «In risposta alla sospensione temporanea delle attività di Being 737 MAX da parte di più autorità dell'aviazione, abbiamo preso la decisione di non operare voli utilizzando questo tipo di velivolo fino a quando non diversamente consigliato dalle autorità aeronautiche competenti», ha dichiarato Tomas Hesthammer, direttore delle operazioni di volo della Norwegian Air in un dichiarazione. La Boeing difende la sicurezza del suo velivolo. «Non servono nuove linee guida»: è questo quanto trapela dalla compagnia nata dalla fusione di McDonnell Douglas e Boeing, la più grande costruttrice statunitense di aeromobili e la più grande azienda nel settore aerospaziale con sede a Chicago e con gli stabilimenti principali a Seattle. Il titolo del colosso americano dell'aerospazio ha aperto in ribasso del 4,2% pesando per 100 punti sull'indice delle 30 blue chip. Il gruppo è alle prese con l'incidente aereo mortale di domenica avvenuto in Etiopia e che chiama in causa il 737 Max 8, lo stesso jet protagonista a ottobre di un altro incidente al largo dell'Indonesia. Intanto si allunga l'elenco di nazioni che ha ordinato lo stop dell'uso dell'aereo. Anche il Regno Unito ha preso questa decisione dopo Cina, Indonesia, Australia, Singapore e Malesia. Ieri l'aviazione civile Usa aveva sostenuto che il jet è idoneo a volare e le compagnie aeree statunitensi che lo hanno in dotazione intendono continuare a utilizzarlo. Dal fronte macroeconomico, i prezzi al consumo a febbraio sono saliti su gennaio dello 0,2%, in linea alle stime. Dopo i primi minuti di scambi, il DJ cede lo 0,15% a 25.619. L'S&P 500 perde lo 0,27% a quota 2.790. Il Nasdaq aumenta dello 0,27% a 7.577. Il petrolio ad aprile al Nymex sale dello 0,8% a 57,26 dollari al barile.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili