Salvini: «Ho visto un ghigno di Battisti, marcirà in galera»

EMBED
«Trentasette anni di attesa per vedere questo balordo che peraltro mi sembrava sogghignate, con i morti che ha sulle spalle». Così il vicepremier Matteo Salvini parlando all'aeroporto romano di Ciampino dopo l'arrivo del terrorista Cesare Battisti. «E' cambiato il clima politico evidentemente in Italia e in Brasile - ha aggiunto -. I terroristi non sono più impunti. E' solo l'inizio. Ci sono ancora troppi terroristi a piede libero, anche in Francia». «Marcirà in galera», ha ripetuto Salvini. «Grazie alle forze dell'ordine», ha poi ripetuto prima di conculdere: «Spero di non vedere il personaggio da vicino».

Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri