Carola Rackete riappare in pubblico: la capitana ad Agrigento per essere interrogata

EMBED
La capitana della Sea Watch 3, Carola Rackete, arriva in procura ad Agrigento per essere interrogata. Rackete è indagata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e disobbedienza a nave da guerra, per aver forzato il blocco imposto dall'Italia lo scorso 29 giugno a Lampedusa e per l'episodio che la vede accusata di aver urtato una nave della Guardia Costiera al momento dell'attracco in porto.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri