Crazy for football, i Matti per il Calcio stasera su Raiuno

Video
EMBED

"I matti mettono in discussione le regole della vita, non quelle del calcio". Ecco un assaggio di Crazy for football: sono le parole pronunciate da Sergio Castellitto protagonista del film che va in onda su Raiuno il 1°novembre. Racconta la storia della creazione di una squadra italiana per il primo campionato mondiale di Calcio per pazienti psichiatrici, nato nel 2016 e vinto dall'Italia nella seconda edizione, del 2018 a Roma. Il film è stato prima di tutto un documentario ideato da Volfango de Biasi che ha vinto il David di Donatello ed è stato trasposto in un libro (Longanesi). Nel cast non c'è solo Sergio Castellitto, ci sono Max Tortora, Antonia Truppo, Lele Vannoli, Angela Fontana, Massimo Ghini e Cecilia Dazzi. Ne parlano insieme il vicedirettore de Il Messaggero Alvaro Moretti e Volfango de Biasi.

"Un progetto che è diventato documentari che poi hanno portato anche al David di Donatello, ora la fiction, ma anche un libro e un vero e proprio movimento che porta al calcio e allo sport tanti che vivono la condizione del disagio mentale e dà uno spunto, partendo dall'esperienza vera sul campo dello psichiatra Santo Rullo, a realtà che operano nei territori". Il campionato del mondo di calcio per persone con disagio mentale, a Roma, ora il film tv che sarà in onda su Raiuno il 1 novembre alle 21.25. "All'inizio pensavo di coinvolgere i ragazzi della vera nazionale, ma sarebbe stato molto stressante farli lavorare sul copione, come è giusto fare per produrre una commedia che faccia scoprire al grande pubblico quello che la società vuole tenere nascosto: la malattia mentale esiste e ha una sua normalità con cui è giusto convivere"