Francia: squalo elefante finisce in una rete di pescatori e poi viene liberato

EMBED
In uno dei loro pattugliamenti notturni i volontari della Sea Shepherd hanno ripreso la cattura da parte di un peschereccio di uno squalo elefante che era finito accidentalmente in un rete. Lo squalo, che si dibatteva, è stato issato a bordo e poi liberato. Lo squalo elefante è una specie innocua, segnalata come “vulnerabile” dall’IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura), un gradino sopra dall’essere “minacciata”. L'imbarcazione dell'associazione era in mare per documentare la cattura accidentale di delfini da parte dei pescherecci commerciali. Secondo Sea Shepherd da Gennaio a Marzo, sulla costa occidentale della Francia, una media di 6.000 delfini vengono uccisi ogni anno da grandi pescherecci a strascico e da pescherecci accoppiati (con reti posizionate tra le due imbarcazioni). (LaPresse)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Davide si è inventato un lavoro: proteggere i gatti sui balconi di Roma

di Pietro Piovani