Russia, chiude la "prigione delle balene": cetacei liberati in mare

EMBED
Chiuderà la "prigione delle balene" in Russia. Oltre cento esemplari di cetacei e orche marine sono rimasti per mesi in cattività in una struttura del Paese indicata dai media come un vero e proprio carcere per gli animali acquatici, scatenando una campagna animalista per la loro liberazione. Il governatore Oleg Kozhemyako ha recentemente dichiarato che tutte le balene torneranno a nuotare libere nei mari. A spingere per questo provvedimento è stato anche Jean-Michel Cousteau, figlio dell'esploratore degli Oceani Jacques Cousteau, che ha visitato la struttura negli ultimi mesi. (LaPresse)


LE VOCI DEL MESSAGGERO

La nuova frontiera del golf: imbucare tirando con i piedi

di Mimmo Ferretti