Russia, chiude la "prigione delle balene": cetacei liberati in mare

EMBED
Chiuderà la "prigione delle balene" in Russia. Oltre cento esemplari di cetacei e orche marine sono rimasti per mesi in cattività in una struttura del Paese indicata dai media come un vero e proprio carcere per gli animali acquatici, scatenando una campagna animalista per la loro liberazione. Il governatore Oleg Kozhemyako ha recentemente dichiarato che tutte le balene torneranno a nuotare libere nei mari. A spingere per questo provvedimento è stato anche Jean-Michel Cousteau, figlio dell'esploratore degli Oceani Jacques Cousteau, che ha visitato la struttura negli ultimi mesi. (LaPresse)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili