Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Amazon, Landini: «Condizioni di lavoro non possono essere decise da algoritmo»

EMBED
"Non può apparire Amazon come l’innovazione, il nuovo modo di vivere, e dietro c’è uno sfruttamento dei lavoratori che può essere evitato. Noi vogliamo fare funzionare ancora meglio Amazon. Ci vogliono più persone, si potrebbe dare più lavoro, le condizioni di lavoro devono essere negoziate e discusse, vanno decise non con un algoritmo ma assieme alle persone che lì ci lavorano”. Così il segretario generale dalla Cgil Maurizio Landini a Milano, a margine della manifestazione dei driver che consegnano i pacchi di Amazon della Lombardia, che oggi hanno indetto una giornata di sciopero contro le condizioni di lavoro delle aziende della filiera legata al colosso dell'e-commerce.