Quirinale, Musumeci: ''se Berlusconi candidato presidente ne sarei davvero felice''

EMBED

(Adnkronos) - “Credo ci sia bisogno di un Presidente della Repubblica rappresentativo, competente ed autorevole e mi auguro il centrodestra possa e non solo il centrodestra, le ragioni e i supporti numerici perché si possa esprimere un candidato alla presidenza della Repubblica. Se dovesse essere Silvio Berlusconi sarei davvero felice di questo ma credo che sia tutto incerto anche sull’altro fronte”. 

Lo dice il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, che a margine di una conferenza stampa a Catania, risponde così ad una domanda dell’Adnkronos. “Andiamo a Roma - aggiunge- con l’animo sospeso, in attesa di capire quale sarà l’intesa fra i leader delle forze politiche. Chi sventola o agita lo spettro di un candidato penalizzato da una larga convergenza di consensi lo dice pretestuosamente perché chi conosce la storia del Quirinale sa che non tutti i Presidenti della Repubblica sono stati eletti a larga maggioranza”. 

“Quindi - conclude Musumeci- è sufficiente che il Capo dello Stato sia rappresentativo intanto di una parte del parlamento, l’augurio che ci sia l’unanimità, e poi dovrà essere il Presidente a conquistare la fiducia di tutti gli italiani anche quelli rappresentati da forze politiche che non lo hanno sostenuto”. 

Infine a precisa domanda dell’AdnKronos se anche Musumeci reputa Silvio Berlusconi un candidato ‘divisivo’ come letto in queste settimane, il Governatore dell’Isola, ironicamente risponde sorridendo: “Lo chiede a me che sono più divisivo di Berlusconi?”. 

(di Francesco Bianco)