Pfizer e seconda dose, Palù: "Decidono enti regolatori"

EMBED

Pfizer, seconda dose dopo i 21 giorni. Secondo il presidente dell’Aifa Giorgio Palù, ospite di Buongiorno, "non sono le industrie farmaceutiche che dettano le regole e la schedula vaccinale ma sono gli enti regolatori e io ho cercato di far capire che gli studi validativi sono una cosa a cui è giusto attenersi, ma se poi viene data una raccomandazione emergenziale come fa Fda o una raccomandazione condizionata, come quella dell’Ema, all’osservazione sul campo si può anche correggere il tiro. E in questo caso è necessario farlo per carenza di dosi e per la necessità di coprire nel più breve tempo possibile una popolazione a rischio”.  

Draghi: «Discriminare le donne è ingiusto, immorale e miope»