Roma e Milano, ecco le città italiane preferite dai movida lover di tutto il mondo

Sono Roma e Milano le capitali italiane del divertimento mentre va a Giuliano in Campania la maglia nera della movida. Almeno è quanto risulta da un recente studio di BonusFinder Italia che ha analizzato 50 fra le città più grandi d’Italia

Roma e Milano, ecco le città italiane preferite dai movida lover di tutto il mondo
di Alessandra Iannello
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Maggio 2024, 14:10

I fattori presi in esame dall’analisi di BonusFinder Italia sono quelli che caratterizzano l'esperienza di divertimento, tra cui il numero di bar e ristoranti, la disponibilità di hotel, la presenza di club e discoteche, il prezzo medio di una notte in albergo e i costi di trasferimento da e per l'aeroporto.

Roma e Milano sul gradino più alto
Con un punteggio di 9.5 su 10 Roma e Milano si confermano, a pari merito, indiscusse regine della movida italiana. Con oltre 10mila bar e ristoranti a Roma e quasi 9mila e 600 a Milano, queste città offrono un’infinita varietà di opzioni per il divertimento e l’intrattenimento.
Le due città condividono anche il più alto numero di club (34) e discoteche (27), particolare che rende la loro scena notturna vivace e imperdibile.

Alle grandi possibilità di divertimento fanno da contraltare i prezzi. Anche questi segnano un primato essendo fra i più alti del Belpaese. Una notte in albergo, in entrambe le metropoli, si attesta intorno ai 300 euro, anche i prezzi dei cocktail seguono la stessa tendenza, con una media di 10 euro a Roma e 12 euro a Milano, confermando il lato costoso di queste mete di divertimento.

 

Firenze fra arte e movida
Al terzo posto della classifica, con un punteggio di 6.9 su 10, si piazza Firenze. Dopo una giornata in giro per monumenti e luoghi storici la città, con oltre 2700 fra bar e ristoranti, il capoluogo toscano diventa una delle capitali del divertimento e dell’intrattenimento. Meta turistica d’elezione e tappa obbligata dei tour italiani ed europei, Firenze è rinomata anche per i prezzi medi degli alberghi che, con 270 euro a notte, la rendendo una destinazione fra le più costose. Più abbordabile il bere, visto che mediamente il prezzo di un cocktail si attesta intorno agli 8 euro.

Napoli: pane, amore e divertimento
Con un punteggio di 6.5 su 10 Napoli si posiziona al quarto posto della classifica. Con oltre 5mila bar e ristoranti, più di 2mila e 800 hotel e 11 fra club e discoteche, la città partenopea si conferma come destinazione ideale per chi cerca divertimento e buon cibo. Il prezzo medio degli alberghi, con una notte quotata a 140 euro, lo posiziona fra i più bassi tra le prime dieci città classificate. I prezzi dei cocktail, che si attestano a 8 euro, invece, rimangono in linea con la media nazionale. Tuttavia, ciò che rende Napoli davvero unica è la sua accessibilità, con i costi di trasferimento da e per l’aeroporto che, con soli 5 euro, si posiziona tra i più bassi delle città con una popolazione superiore a 500mila abitanti.

Venezia, bella ma difficile
Sarà colpa del ticket d’ingresso o della impossibilità di trovare dove dormire a prezzi contenuti oppure la difficoltà di movimento ma la splendida Venezia si posiziona solo al quinto posto della classifica con un punteggio complessivo di 6.3 su 10. Il suo fascino unico e romantico viene smorzato dal più alto prezzo medio degli alberghi fra tutte le città prese in esame e che si attesta a 309 euro per notte. Inoltre, bar e ristoranti sono presenti in città in numero limitato, solo 1431, e anch’essi con prezzi alti. Quasi nulle le discoteche e i club che sono solo sei.

Maglie nere al Sud
Gli ultimi tre gradini della classifica sono occupati da città del Sud d’Italia. Al 48esimo posto c’è Andria con un punteggio di 1.16, seguita da Foggia (1.08) e Giuliano in Campania che chiude la lista con il punteggio di 0.59.

© RIPRODUZIONE RISERVATA