Riviera romagnola, a Cervia per il festival degli aquiloni

Il Festival degli aquiloni a Cervia
di Luisa Mosello
3 Minuti di Lettura

Già il nome, Artevento, è tutto un (fuori) programma. Sì, perché il Festival internazionale dell’aquilone di Cervia non è una manifestazione qualsiasi, ma l’e-vento per eccellenza. Che di vento e di acrobazie si nutre proponendo ogni anno dei veri capolavori fluttuanti. A pelo d’acqua e di cilelo sulla riviera romagnola. Saranno 200 gli artisti dell’aria provenienti da più di 30 Paesi di tutto il mondo, ospite d’onore per il 2016 la Francia. Tutti esibiranno con passione le loro creature sulla spiaggia cervese di Pinarella dal 22 aprile fino al primo maggio. E ci sarà da stare sicuramente con il naso e gli occhi all’insù per tutto il tempo, per non perdersi neanche un frammento di secondo di quello che si annuncia come uno spettacolo per lo sguardo e non solo.


A volare sarà soprattutto la fantasia, la voglia di superare i limiti e guardare sempre più in alto. Creato dal pittore Claudio Capelli nel 1981 e organizzato da Artevento (http://www.artevento.com), il festival che festeggia la sua trentaseiesima edizione accoglerà i più grandi campioni di aquilonismo del pianeta guidando il pubblico lungo una rotta che va ben oltre i temi dell’aquilone, ospitando pittori, scultori, architetti, musicisti, poeti e principesse. Fra le celebrità presenti quest’anno: Heather Henson (figlia di Jim Henson dei famosissimi Muppets) che porterà a Cervia le sue marionette protagoniste di un originale teatro di figura che interagisce con il vento. E poi il campione di ciclismo canadese Robert Trepanier, creatore di aquiloni e la principessa di Bali Helmi Ginanti appassionata aquilonista. Ci saranno esibizioni di volo acrobatico, laboratori per imparare a costruire un aquilone, spettacoli in notturna e mille altri appuntamenti a perdita d’occhio.  E non  mancherà la grande fotografia con la mostra del reporter ambientalista, inviato del National Geographic, Hans Silvester.
 
E per restare in tema di immagini d’autore chi vuole prolungare il week end romagnolo può spostarsi di pochi chilometri e arrivare a Rimini, non per una tintarella d’inizio stagione, ma per scoprire un lato più inedito della città famosa per i suoi locali e la sua vita notturna. Dal 23 aprile fino al 10 luglio, infatti, si svolgerà la Biennale del disegno intitolata “Profili dal mondo” che invaderà tutti gli angoli riminesi di segni prestigiosi e anche inediti, oltre 2 mila opere in 27 mostre in luioghi di grande fascino, dal Museo della città alla Far, dal Teatro Galli alla Rocca Malatestiana, Con una girandola di opere che raccontano l’antico e il moderno, da Guido Reni a Francis Bacon e Andrea Pazienza (www.biennaledisegnorimini.it).
Insomma in Romagna questa primavera l’arte in tutte le sue declinazioni vola davvero alto. 

Giovedì 14 Aprile 2016, 09:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA