Ponte di Legno Tonale: storia, sport e vini

Lunedì 4 Luglio 2016 di Cristina Montagnaro
Ponte di Legno Tonale: storia, sport e vini

A cavallo tra il Trentino e la Lombardia, il comprensorio Adamello-Tonale non è solo la terra dello sci, ma durante l’estate diventa il paradiso del trekking, della bicicletta e delle tradizioni enogastronomiche. Situato Tra la Val di Sole e la Valle Camonica ora ha un nuovo logo, di colore argento e azzurro, e un nuovo portale di destinazione www.adamelloski.com presentati in questi giorni al Lago d’Iseo,  conosciuto anche grazie all’opera dell’artista Christo “Floating Piers”.

 

Questa terra ha ben due parchi il Parco dell’Adamello e il parco  Nazionale dello Stelvio, dove si possono ammirare cime maestose e di torrenti spumeggianti, oltre ad essere  il regno di aquile, marmotte, cervi e caprioli che si possono avvistare, se muniti di binocolo.

Questa è una terra di antiche tradizioni e di storia, legata alla Guerra bianca,  durante la Prima Guerra Mondiale, le cui  tracce sono ben visibili e alle visite di papa Giovanni Paolo II. Grazie alla nuova cabinovia del ghiacciaio Presena, inaugurata proprio questo inverno, si possono finalmente raggiungere i 3.000 mt di Passo Presena per ammirare l’Adamello ed il Pian di Neve, il più vasto ghiacciaio delle Alpi italiane. I Sentieri dei fiori, con le sue passerelle aeree della prima Guerra mondiale, è uno dei trekking più suggestivi.

La porta di ingresso a questo territorio può essere anche Temù, un borgo, incastonato a 1.144 metri e circondato da prati, boschi di conifere e dalle cime innevate del gruppo dell’Adamello: in estate, la base perfetta per escursioni a piedi o in mountain bike (a questo proposito, la seggiovia Roccolo Ventura, in funzione anche nel periodo estivo, è dotata di ganci per le MTB proprio per agevolare la risalita da parte di tutti). Restando in Valle Camonica, è possibile esplorare anche Vezza d’Oglio, a metà strada tra Edolo e Ponte di Legno e “all’incrocio” tra Val Paghera nel Parco Regionale dell’Adamello e la Val Grande nel Parco Nazionale dello Stelvio: una cittadina graziosa e ricca di storia, con un centro impreziosito dall’antica Torre della famiglia Federici e dai resti del palazzo gentilizio. Come è ricco di storia Vermiglio, il comune più occidentale della Val di Sole: completamente raso al suolo durante la Prima Guerra Mondiale, questo piccolo borgo alpino conserva la struttura del Forte Strino, un forte austriaco recentemente restaurato dove è possibile visionare esposizioni permanenti di materiale fotografico, documenti, video e reperti bellici.

Per quanto riguarda l’enogastronomia tra i prodotti tipici della zona ci sono le specialità sia dell’ Alta Val di Sole come Speck, canederli, strudel e torta di erbe,  sia quelle dell’Alta Valle Camonica famosa per i “calsù”, ricchi ravioli dal saporito ripieno, i “gnòch de la cùa”, gnocchi verdi con erbette, la  minestra d’orzo, il violino d’agnello,  e una variegata scelta di formaggi di mucca e di capra. Il tutto accompagnato da vini autoctoni, recentemente riscoperti e valorizzati grazie a un’attiva cooperativa vitivinicola, come il Valcamonica bianco e rosso, il Marzemino e il Merlot locali.

La capitale del comprensorio è Ponte di Legno, dove si può passeggiare nell’incantevole centro storico, fare shopping o gustarsi un aperitivo, fino ai tantissimi percorsi di trekking per tutte le capacità, adatti alle famiglie con bambini e agli sportivi più allenati. Senza dimenticare che il comprensorio conta, nella stagione estiva, su una funzionale rete di confortevoli rifugi alpini e su impianti di risalita che conducono velocemente alle alte quote. Dalla nuova  cabinovia Presena che, in soli sette minuti, porta dai 2.585 mt del Passo Paradiso ai 3.000 mt del Passo Presena, si può  ammirare Adamello, Lobbie, Presanella e Pian di Neve. Altro fiore all’occhiello dell’area è rappresentato dalla bike arena, con più di 500 km dedicati alla mountain bike.  E poi ancora escursioni naturalistiche guidate a diretto contatto con fauna e flora alpine, emozionanti discese in kayak, rafting, un campo di golf a 9 buche in uno scenario incomparabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA