Sale sul volo per la Thailandia e si accorge di essere l'unica passeggera: il video su Instagram

Venerdì 30 Novembre 2018
Sola a bordo, e con cibo e bevande illimitate. L'avventura che tutti vorrebbero vivere è toccata in sorte a Latsamy McAdoo, una donna di Miami, che si è imbarcata su un volo della Bangkok Airways e si è accota di essere l'unica passeggera. Latsamy, che ha una parte della famiglia in Thailandia, prende sempre lo stesso volo che però questa solitamente è pieno.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Once I was the lone passenger on a @bangkokairways flight from Bangkok to Koh Samui. It was exciting and amusing at first. They turned to face only me when doing the safety briefing, they let me run up and down the aisles, dancing by myself, I was treated to unlimited food and drink for my short flight. But then it started to get bumpy, really bumpy. Next thing I know we were circling the island for an additional 30 minutes trying to land the plane on what should have been an hour long flight. I began to worry that this was some type of Final Destination flight and it was my time to go. Luckily, the pilot was able to land on the island relatively smoothly and now I have a funny Insta-story to share! Enjoy 😉

Un post condiviso da Latsamy 😻 (@worldsmyoyster) in data:


Questa volta però si è potuta godere tutto l'aereo, e ha condiviso i video sulla sua pagina Instagram. «È stato divertente ed eccitante - ha scritto - mi hanno lasciata correre e ballare su e giù per l'aereo. Poi purtroppo sono arrivate le turbolenze e ho pensato che fosse giunta la mia ora». Ma perchè una compagnia aerea dovrebbe far partire un volo con a bordo un solo passeggero? Le ragioni possono essere diverse: innanzitutto potrebbero dover consegnare un carico, inoltre cancellare un volo si ripercuoterebbe sui passeggeri che, a destinazione, aspettano il volo di ritorno. Oltre al fatto che lasciare gli aerei "parcheggiati" in aeroporto è relativamente caro.  Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 12:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani