Piste deserte e immacolate: in Trentino l'ultima tendenza è sciare all'alba

Venerdì 13 Dicembre 2019 di Stefano Ardito
Alba sulle piste del Ciampac', in Val di Fassa

La montagna con la luce dell’alba offre delle emozioni magiche. Per chi ama sciare, al piacere delle Dolomiti e delle altre cime illuminate dai primi raggi del sole si affianca quello dell’aria frizzante e delle piste in condizioni perfette, appena lavorate dai battipista e non ancora trasformate dal passaggio di centinaia di sciatori. Nasce da queste considerazioni Trentino SkiSunrise, un programma di 30 appuntamenti, dalle vacanze di Natale fino alla fine di marzo, in tutti i comprensori bianchi della Provincia autonoma, dal Tonale e da Madonna di Campiglio fino alle valli di Fassa e di Fiemme.

La formula dello SkiSunrise inizia con la salita con gli impianti, che anticipano la loro apertura intorno alle 6 di mattina. Segue una abbondante prima colazione a base di prodotti locali in un rifugio. Poi ci si lancia sulle piste, insieme ai maestri di sci, mentre il sole fa capolino all'orizzonte creando un magico gioco di luci e di colori sulla neve e sulle rocce. Molti degli eventi sono rivolti anche a chi non scia, con escursioni a piedi o con le ciaspole accompagnate dalle guide alpine.
 

 

I primi due appuntamenti sono in programma il 26 dicembre in due distinte località, nella skiarea del Belvedere in Val di Fassa (si fa base al rifugio Sass Becè) e in Val di Fiemme nella skiarea del Latemar, con partenza dal rifugio Passo Feudo. Il 29 dicembre si scierà all’alba sull’Altopiano di Brentonico, nella skiarea di Polsa-San Valentino, con prima colazione alla Baita Montagnola.

Nelle settimane successive, gli appuntamenti del Trentino SkiSunrise interesseranno San Martino di Castrozza, la Paganella, il Passo Brocon, Marilleva, Peio 3000, Folgaria e Lavarone, il Passo del Tonale, il Bondone.
Ben sette sciate all’alba avranno per teatro i caroselli sciistici della Val di Fassa, da Vigo ad Alba e da San Giovanni a Moena.  

Il calendario completo degli eventi, con i telefoni e le mail necessari per prenotarsi, può essere consultato su www.visittrentino.info. Il costo di ogni uscita è di 35 euro per gli adulti e di 25 per i bambini dai 6 ai 12 anni, e per i non sciatori comprende anche la discesa con gli impianti. La prenotazione è obbligatoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua