Addio alla scritta "I Amsterdam": 22 secondi per smantellarla

Venerdì 7 Dicembre 2018 di Francesca Spanò


La mitica scritta “I Amsterdam”, uno dei simboli della capitale olandese davanti al quale praticamente ogni turista ha scattato almeno un selfie, è andata definitivamente in pensione. Sono bastati 22 secondi di una gelida notte di fine autunno per cancellare quattordici anni di un'installazione amatissima in tutto il mondo. Del resto, il troppo clamore l’aveva resa un moderno “monumento” a rischio incidenti e per evitare che la ricerca di una foto originale potesse provocare una disgrazia, le enormi lettere che compongono il nome della città al Museumplein, sono state smantellate.

I numeri e le curiosità

Con un'altezza di 3 metri per 26 di larghezza e un peso totale di cinquemila chili, I Amsterdam era un’attrazione perfetta per un'immagine ricordo durante una permanenza nei Paesi Bassi, ma anche il troppo successo, a volte, può essere negativo e la folla in uno spazio comunque limitato era diventata insostenibile. La scelta in parte politica, dunque, è stata irrevocabile e piuttosto immediata, forse anche perché lo slogan era considerato sinonimo di un marketing e di un turismo di massa che probabilmente non è più solo quello che la città vuole comunicare. Una buona notizia però c’è: le lettere non saranno conservate in un polveroso magazzino, ma torneranno a vagare nei suoi punti strategici periodicamente, come accadeva prima che trovassero spazio non lontano dal Museo Van Gogh.
 
Dalla piazza dei musei a…
 
Chi si trovasse in Olanda in questo periodo di festa, comunque, può ancora sperare di fotografare la scritta. Trovarla, infatti, non sarà difficile tra festival ed eventi, del resto è stato dimostrato che spostarla non è poi così complesso. E poi, non tutto è perduto: resta ancora la copia più piccola all’aeroporto di Schiphol.
 
 
 
 

Ultimo aggiornamento: 22:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il dilemma d inizio primavera: corsa in villa o carbonara?

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma