Matera capitale europea della cultura: lo show inizia il 19 gennaio

Lunedì 14 Gennaio 2019 di Stefano Ardito
Matera capitale europea della cultura: lo show inizia il 19 gennaio

L’attesa è finita, la festa può iniziare. La mattina di sabato 19 gennaio, decine di bande musicali provenienti dalla Basilicata e da tutta Europa raggiungeranno a piedi Matera. Alcune, tra le 9.30 e le 11.30, si esibiranno nella Cava del Sole, un teatro all’aria aperta accanto alla via Appia.
 

 

Nel pomeriggio, i musicisti si concentreranno nel Sasso Barisano e nel Sasso Caveoso, i due nuclei della “città di pietra” che è la Capitale Europea della Cultura 2019. All’imbrunire verranno inaugurate le quindici installazioni del Progetto Lumen, dedicato al passato e al futuro del Mezzogiorno. 

L’inaugurazione ufficiale di Matera 2019, trasmessa in diretta da RAI Uno, sarà presentata da Gigi Proietti, e vedrà la partecipazione di Rocco Papaleo, Arturo Brachetti e della cantante Skin, leader degli Skunk Anansie. Il pianista Stefano Bollani si esibirà sia come solista che alla conduzione delle bande. Parteciperà all’evento il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

Completeranno la serata il progetto Matera Cielo Stellato di Francesco Foschino, le esibizioni dei cori polifonici materani e le evoluzioni acrobatiche della Compagnia dei Folli. Alla fine, grande spettacolo pirotecnico. 

Il programma di Matera Capitale della Cultura 2019 durerà 48 settimane, fino al 19 dicembre, includerà centinaia di eventi, vede il coinvolgimento di 27 Paesi europei. Ogni giorno, i visitatori potranno visitare una mostra, assistere a uno spettacolo, passeggiare su percorsi allestiti, discutere con un cittadino di Matera, lasciare un oggetto simbolico della propria idea di cultura.

Tra gli eventi dei prossimi mesi spiccano lo spettacolo del 18 luglio, dedicato dal compositore britannico Brian Eno ai 50 anni della discesa del primo uomo sulla Luna. E la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, messa in scena nei Sassi, tra il 2 e l’11 agosto, dalla RAI e dal Teatro San Carlo di Napoli, con la partecipazione di 200 residenti. 

S’inaugurano il 20 gennaio la mostra Ars Excavandi (al Museo Ridola), curata da Pietro Laureano, dedicata alla storia delle città ipogee, e Mater(i)a P(i)etra (a Palazzo Lanfranchi) in cui il fotografo Carlos Solito mette a confronto Basilicata e Giordania. 

Si visitano dal 18 le opere di arte contemporanea di Materia Alberga, esposte negli hotel della città. Iniziano il 21 gennaio i workshop di sartoria con Ibrahim Savane, il 26 gennaio i laboratori di architettura e design di Social Light. Il 27, il concerto di Gospel nella concattedrale di Venosa inaugura gli eventi nel resto della Basilicata. 

Il programma completo di Matera 2019 è su www.matera-basilicata2019.it. Si può acquistare online o in città, al prezzo di 19 euro, il Passaporto per Matera, che dà diritto a partecipare a tutti gli eventi dell’anno. 

Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio, 15:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Portami al concerto trap». E la mamma prova a saltare

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma