Utrecht romantica: dal tour colorato Trajectum Lumen al giro in battello

Giovedì 27 Novembre 2014 di Francesca Spanò
Utrecht romantica: dal tour colorato Trajectum Lumen al giro in battello

Basta solo un weekend per innamorarsi di Utrecht, quarta città dei Paesi Bassi per numero di abitanti e carica di scorci pittoreschi con un unico cuore pulsante, La Torre del Duomo.

E’ il simbolo cittadino visibile ovunque grazie alla sua eccezionale altezza, ma nel centro storico dove centinaia di biciclette sfrecciano a tutta velocità, la costante è la sorpresa e la meraviglia. La sua bellezza, spesso sottovalutata, è sottolineata da un progetto recente, il Trajectum Lumen che evidenzia con note di intensi colori i capolavori locali.

Trajectum Lumen

Se di giorno ci si può incuriosire con sfumature cromatiche delicate, è la sera che il colpo d’occhio è garantito con un percorso ad hoc che si può seguire da soli o con guide specializzate, con l'aiuto della mappa (disponibile presso l’Ufficio del Turismo a Piazza del Duomo) o dell’app interattiva (http://www.trajectumlumen.com/en/map), per non perdersi nulla del suo fascino arricchito da edifici e facciate dalla lunga e curiosa storia. 365 giorni all’anno ci si può lasciare accompagnare dalle gocce di luce per terra che seguono il percorso, che può terminare vicino all’attrazione più incredibile: il Ganzemarkt Tunnel. Chissà se in passato, quando era il punto di incontro di barche che scivolavano lungo i canali, qualcuno ne immaginasse la meraviglia di vederlo colorato di rosa, giallo, verde, arancio a formare un arcobaleno continuo.

Tour in battello

Il percorso culturale e romantico se vogliamo, a Utrecht, non può non comprendere un giro in battello per godere del suo fascino medievale e di atmosfere senza tempo a bordo di comode imbarcazioni che si muovono lungo le piccole “autostrade” dell’acqua.Tra locali a tema e ampi spazi verdi, si scopre la città da un altro punto di vista. Il servizio è offerto dalla società Schuttevaer (www.schuttevaer.com) che opera dal 1960, per un tour lungo circa 50 minuti e un costo del biglietto che varia da 9,80 euro per gli adulti e 7,20 euro per i ragazzi.

In cima alla Torre del Duomo

Un tempo era parte integrante della vicina Cattedrale di San Martino, prima che nel 1674 ne crollasse per una tempesta la sezione centrale, dividendo per sempre quelle che restano ormai due costruzioni separate ma legate idealmente.

Un giro al Museo Ferroviario

Una passeggiata sul filo dei ricordi allo Spoorwegmuseum (http://www.spoorwegmuseum.nl/) che risale al 1927. Il suo compito iniziale era quello di conservare tutto quello che riguardava le ferrovie nazionali olandesi. Ora, invece, è aperto al pubblico e dopo aver accolto il visitatore tra qualche antica valigia di cartone, permette di vedere storici convogli ed eleganti carrozze. Regala l’idea di quanto il progresso abbia cambiato questo tipo di trasporto, ma permette anche di ricordare i viaggi più datati a bordo di spettacolari treni. Si raggiunge facilmente con un treno navetta dalla stazione centrale ed è aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 17.

Cena (o pranzo) con vista

A Utrecht una buona idea romantica, ma non solo, può essere quella di concedersi un pasto sulla riva dei canali. Molti dei locali da queste parti sono birrerie o ristoranti etnici. In alternativa, anche il centro storico riserva scorci spettacolari sull’acqua a breve distanza dai moli di attracco dei battelli.

Dove mangiare

Un luogo incredibile dove assaggiare le specialità locali con un tocco di storia ed eleganza è l’Oudaen City Castle (http://www.oudaen.nl/web/nl/1_home.htm) che risale al 1296. Oggi all’interno si trova anche un birrificio con almeno sei tipi di birra diverse in produzione e un teatro. E’ tra i sopravvissuti di una tradizione medievale che un tempo contava in zona circa 30 di strutture simili per la lavorazione dell’ottima bevanda.

Dove dormire

Gli hotel in città sono adatti a tutte le tasche ed esigenze. Esistono appartamenti o B&B, ma se si vuole soggiornare nell’unico cinque stelle presente, allora bisogna prenotare al Grand Hotel Karel V (http://www.karelv.nl/nl/home/), con le sue spaziose camere e gli ambienti luminosi.

Come arrivare

I voli per Amsterdam sono effettuati dalle principali compagnie dalle più grandi città italiane. Da Roma, ad esempio, si può giungere con Vueling, Klm, Alitalia, EasyJet e Iberia a prezzi periodicamente molto convenienti.

Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 13:46