Maldive, pochi contagi e grandi previsioni per il turismo 2021

Venerdì 5 Marzo 2021 di Francesca Spanò
Maldive, pochi contagi e grandi previsioni per il turismo 2021

Il turismo può contare sulle Maldive, l’arcipelago dei sogni che è riuscito a tenere alta la bandiera degli arrivi internazionali in un 2020 devastato dalla pandemia a livello globale. Si calcola, inoltre, secondo previsioni piuttosto fondate, che il 2021 possa superare persino il successo di numeri dell’anno da poco trascorso. Certo, bisogna valutare il momento storico e fare una media in percentuale: per la maggior parte dei Paesi, essere a corto di un milione di visitatori rispetto al passato sarebbe stato un problema. Non adesso, però, a fronte del disastro causato dal Covid-19.

La destinazione più desiderata in assoluto

Le Maldive, un tratto di terra punteggiato di isole nell'Oceano Indiano e praticamente sinonimo di romanticismo, di solito, può contare su 1,7 milioni di arrivi all’anno. Nei mesi precedenti ne sono arrivati 500.000, ma nonostante la diminuzione parliamo comunque di un record assoluto, più o meno unico al mondo. Questo è avvenuto non solo per l’esclusività della meta, ma anche per l’apertura totale dei confini a tutti i Paesi, a partire da luglio 2020. Il rischio di un crollo dell’economia, in un luogo che vive quasi esclusivamente di turismo era più che fondato e bisognava intervenire nell’immediato, anche rischiando.

 

Del resto, la sua geografia si presta bene a mantenere alti gli standardi di sicurezza, visto che la maggior parte di hotel e resort si trovano su isole private e la rosa di scelta è piuttosto vasta. L’isolamento e la distanza sociale, dunque, sono abbastanza semplici da mantenere, anche a fronte di viaggiatori che alle Maldive amano difendere la loro privacy e godere di silenzi e contatto diretto con la natura. In più, intorno ben pochi hanno aperto del tutto agli stranieri e i contagi erano sicuramente ben più alti che alle Maldive. Una serie di elementi che hanno portato a questi ottimi risultati. Altrettanto vero è che a settembre qualcosa è cambiato e è stato richiesto a tutti coloro che giungono da queste parti, la prova di un test Covid-19 negativo all’arrivo. Questo senza contare che all’interno dei resort, spesso vengono svolti ulteriori controlli di questo tipo.

Un rifugio sicuro per i turisti

I visitatori hanno la possibilità di spostarsi in barca o in aereo incontrando poche persone e poi è stato ideato un pacchetto speciale che prevede un soggiorno per gli ospiti di un mese intero. Diverse strutture hanno aderito: c’è l'offerta di 28 giorni che include pasti, Internet ad alta velocità, attività di benessere e uso di un miniclub e ha un prezzo a partire da $ 42.600 per una famiglia di quattro persone, all’Anantara Veli. Non mancano pacchetti "all you can stay" per prenotazioni illimitate fino a un anno con un costo di $ 30.000 e al Nautilus Maldives, il pacchetto "workation" ha un prezzo di $ 23.250 per sette giorni. Nell’arcipelago, per la prima volta nella storia eletto migliore destinazione del mondo ai World Travel Awards 2020 (gli Oscar del turismo internazionale), è possibile anche godere al Constance Halaveli di tariffe scontate fino al 40% in categoria water villa. L’hotel 5 stelle lusso del gruppo Constance Hotels & Resorts, eletto Leading Villa Resort 2020 alle Maldive nell’ultima edizione dei World Travel Awards, è il luogo perfetto per trascorrere un soggiorno in totale sicurezza, grazie al protocollo Constance Stay Safe.

 

Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA