Isole Lofoten: sul postale dei fiordi per ammirare l'aurora boreale

Isole Lofoten (Agamatour - Credits Simone Renoldi)
di Sabrina Quartieri
4 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Ottobre 2015, 13:48 - Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 08:51
Nel 2007 il “National Geographic Traveler” classificava le Lofoten al terzo posto tra le isole più incantevoli del mondo. Oltre il Circolo Polare Artico, l’arcipelago norvegese è una meta di viaggio lontana, ma così spettacolare da lasciare i suoi visitatori con un fantastico ricordo, una volta rientrati a casa. Alle Lofoten si naviga sui gommoni per avvistare le balene; si dorme nelle tipiche case dei pescatori, a forma di palafitta; ci si immerge in quel che resta dell’affascinante cultura vichinga e, con un po’ di fortuna (tutto dipende dalle condizioni meteo), si ammira lo spettacolo unico dell’aurora boreale dal famosissimo postale dei fiordi.





Partecipando al tour di sette giorni organizzato da Agamatour, in calendario dal primo al 7 marzo 2016, inoltre, grazie ad un esperto di fotografia che sarà presente assieme ad un accompagnatore italiano, si potranno acquisire le tecniche necessarie per immortalare al meglio le aquile, le balene, i pittoreschi paesaggi nordici e, ovviamente, l’aurora boreale. La partenza è prevista da Milano Malpensa: con un volo di linea Sas si arriva ad Evenes e ci si trasferisce in bus ad Harstad, per trascorrere la prima notte di viaggio. Il giorno successivo, di mattina, si sale sul bus e si raggiunge l’estrema punta settentrionale delle isole Vesteralen, dove si visita l’interessante museo dei cetacei. 




Subito dopo ci si imbarca per navigare lungo il braccio di mare di fronte ad Andenes: grazie alla conformazione del fondale che si incunea nella piattaforma continentale, questo incredibile luogo è l’habitat naturale di diversi animali che, con un po’ di fortuna, è possibile avvistare. Sono assidui frequentatori gruppi di capodogli, megattere, balenottere comuni, orche e globicefali. Dopo una buona zuppa calda servita durante il viaggio di ritorno, si termina la mini-crociera per spostarsi fino al celebre faro di legno di Andenes, dove si apre uno spettacolo unico sulla costa e sulle isole della Norvegia. Per cena, si fa tappa in uno dei caratteristici ristorantini sul molo per assaggiare le specialità locali di pesce. Poi, finalmente, si aspetta la magica apparizione dell’aurora boreale.



Con gli occhi pieni di meraviglia, si trascorre la notte in attesa di imbarcarsi di nuovo il giorno dopo: al molo ci sono dei confortevoli gommoni ormeggiati ad attendere il gruppo per salpare alla volta di un’altra indimenticabile parte del mondo dei fiordi. Un’escursione di quasi due ore, per ammirare dal mare i dintorni di Svolvaer. Poi, condizioni climatiche permettendo, si raggiunge il famoso Troll Fjord, un luogo incantato fatto di acque cristalline, incontaminate spiagge bianche e aquile di mare che scendono dalle ripide cime delle montagne in picchiata fino ai gommoni. Dopo il rientro a terra, la giornata prosegue senza programmi particolari, con un po’ di tempo libero per tutti.



Il viaggio prosegue con il sabato dedicato all’esplorazione, via terra, delle isole Lofoten: prima si fa sosta al piccolo villaggio di pescatori di Å, conosciuto in tutto il Paese per la lavorazione dello stoccafisso. Poi si percorrono le strade panoramiche delle montagne a picco sul mare, che regalano viste mozzafiato. Il tardo pomeriggio si torna indietro nel tempo, fino all’epoca dei vichinghi, con una cena a tema in una delle loro case, perfettamente preservata. Rientrati a Svolvaer, ci si imbarca sull’Hurtigruten, l’ambitissimo postale dei fiordi, per trascorrere la notte navigando alla ricerca dell’aurora boreale.



La domenica mattina scorre tra i vari ponti della nave per ammirare, ancora una volta, i panorami da cartolina della costa norvegese, ideali per scattare una foto ricordo. Tornati al porto di Tromso, si riparte per andare stavolta alla scoperta della città norvegese da sempre base di partenza di numerose spedizioni. Oggi la località è visitata soprattutto dai “cacciatori” di aurore, che dal centro cittadino si spingono fuori nell’entroterra, alla ricerca del miglior punto d’osservazione di questo spettacolare fenomeno (la quota individuale di partecipazione al tour di Agamatour è di 1.940 euro in camera doppia; il supplemento per la singola è di 375 euro. Per informazioni: www.agamatour.it; agamatour@agamatour.it; www.facebook.com/Agamatour).