In Turchia ci sono 700 castelli nel villaggio fantasma di Burj al Babas

Mercoledì 24 Aprile 2019 di Cristiano Sala
Le immagini dei castelli abbandonati in Turchia, nel villaggio di Burj al Babas

L'architetto che ha progettato questo villaggio, sarà stato sicuramente un appassionato dei film di Walt Disney. Ma il mondo della fantasia non sempre parla la stessa lingua del mondo degli affari. Lo sanno bene i cittadini di Bolu, in Turchia, dove il villaggio Burj al Babas si è trasformato in una distesa di castelli fantasma.

La costruzione è iniziata nel 2014, quando il progetto di accogliere turisti facoltosi tra Ankara e Istanbul si era trasferito dalla carta al mattone. L'idea era quella di ricreare un'atmosfera fiabesca con 732 ville super accessoriate, tutte in stile rigorosamente gotico. Un luogo incantato dove poter trascorrere le vacanza, tra mosaici, piscine e fontane. A vederlo bene, disabitato, sembra essere diventato un set di film horror più che un luogo incantato per le vacanza.
 

Le ville ultimate sono 587, di queste 350 acquistate mentre le altre ancora in vendita. A causa della mancanza di fondi, però, il presidente del Gruppo Sarot, l'azienda che si occupa della costruzione, ha annunciato lo stop dei lavori: «Servono ancora 7,5 milioni di dollari». Parlando al New York Times, l'imprenditore ha confessato la sua preoccupazione. A quanto pare il deficit è stato causato dal mancato pagamento di alcuni facoltosi arabi che, all'inizio, avevano deciso di comprare qui una residenza.

Il governo Erdogan ha recentemente offerto la cittadinanza agli stranieri che decideranno di investire più di 250 mila dollari in Turchia. Mehmet Emin Yerdelen, l'uomo a capo del progetto, spera però di poter vendere altre 100 ville così da realizzare il suo sogno. Quello di un film di Walt Disney e non di una puntata di Walking Dead.

Ultimo aggiornamento: 17:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

E i topi brindano ai 100 giorni senza assessore all’ambiente

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma