Capodanno: le mete top che è meglio prenotare prima possibile

Lunedì 3 Dicembre 2018 di francesca spano'
Capodanno: le mete top che è meglio prenotare prima possibile
I grandi classici, le mete low cost o quelle di lusso con vista sul mare tropicale? La scelta è dettata dal portafoglio e dal gusto personale. Del resto, anche se le temperature miti farebbero pensare di essere ancora vicini alla fine dell’estate, siamo invece in autunno inoltrato e prossimi a festeggiare il Natale e la fine dell’anno. Per la verità è già tempo di cominciare a prenotare un viaggio per il Capodanno 2019, prima che i prezzi salgano troppo e i posti inizino a scarseggiare. Sì, ma dove andare?  I must sono spesso mete come New York (in testa), Parigi e Londra, ma non solo. Ecco qualche idea per raggiungere le destinazioni top di quest’anno.

Per chi ama la “tradizione”…

Capodanno a New York: le proposte sono molte, a cominciare ovviamente dalla cerimonia di accensione dell’albero di Natale al Rockefeller Center il prossimo 28 novembre. Si terrà per l’occasione una grandiosa cerimonia con la partecipazione di personaggi del mondo dello spettacolo, tutti pronti a osservare l’arbusto grande quanto un edificio di sette piani e illuminato fino al 7 gennaio. Si potranno come sempre sfruttare le piste di pattinaggio su ghiaccio, aperte in città fino a marzo e, tra gli altri eventi, immancabili i mercatini di Natale in diversi luoghi iconici della Grande Mela.

Capodanno a Parigi: chi giunge da queste parti il 31 dicembre, ha degli “appuntamenti” fissi e tra questi c’è il giro negli Champs-Elysées, dove la festa si svolge intorno all’Arco di Trionfo. Non mancano luci e proiezioni completamente gratuite e fuochi d’artificio. Vicino alla Tour Eiffel si può brindare con gli amici, mentre da Montmartre si può godere di una magica vista sulla città che festeggia. Ancora, si può optare per una magica serata sulla Senna.
 
Capodanno a Londra: da queste parti, tutti vogliono trascorrere la notte sul Tamigi. La festa è speciale e carica di gente e il countdown parte dallo Shard, il grattacielo più alto d’Europa, mentre allo scattare della mezzanotte, il Big Ben si fa sentire con 12 rintocchi.

Capodanno a Bangkok: qui l’atmosfera è sicuramente particolare e, dunque, indimenticabile, ancora di più se si decide di chiudere l’anno a bordo di una imbarcazione sul fiume Chao Phraya. Per chi vuole trovarsi in piazza, la direzione giusta è quella verso il CentralWorld, uno dei più grandi centri commerciali della città. In alternativa, c’è il mercato notturno Asiatique, tra musica dal vivo e spettacoli.

Facciamo un salto a…

Capodanno  a Dubai: in questa amata destinazione degli Emirati Arabi, ormai il turismo è sempre più importante anche per questa occasione. Tra bellissimi fuochi d’artificio sparati sul Golfo del Persico e diversi eventi nei punti strategici cittadini, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Capodanno alle Canarie: nel luogo dell’eterna primavera è possibile sentire lontano l’inverno, non spendere molto e godere del periodo post natalizio al meglio. E in più, nei giorni successivi si possono organizzare tour tra spiagge, mare cristallino, percorsi di trekking, vulcani e riserve naturali.

Capodanno a Cuba: sarà un classico, ma ne vale certamente la pena. I festeggiamenti più sentiti sono con il Capodanno colorato de l’Havana, dove si ricorda anche l'entrata delle truppe di Fidel Castro in città, la cacciata di Batista e la fine del colonialismo spagnolo del 1898. Ci sono, insomma, molti motivi per divertirsi, prima di correre nella città vecchia di Trinidad e godersi il meglio delle sue incredibili spiagge.

Capodanno alle Maldive: meta costosa ma unica e, adesso, in questo paradiso dell’Oceano Indiano, c’è quasi sempre il tutto esaurito. Con un buon fai da te, però si può provare anche a risparmiare un po’ e godersi le sue spiagge nei primi giorni del 2019.

Capodanno a Berlino: attualmente è una delle destinazioni più di tendenza per la notte di San Silvestro. Almeno tra le capitali europee. Questo soprattutto per l’immancabile evento alla Porta di Brandeburgo, ma anche per i tanti incontri culturali in giro nei suoi iconici quartieri.

Capodanno a Budapest (o Praga): in entrambe le destinazioni che si trovano rispettivamente in Ungheria e in Repubblica Ceca, la rosa di scelta è molto vasta. Nel primo caso, può essere una buona idea trascorrere la festa alle terme della città o salire a bordo di una crociera sul Danubio.  A Praga, la direzione è verso la Città Vecchia per i numerosi eventi e spettacoli di fine anno. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Quelle prime uscite dei figli e i genitori fantasmi della notte

di Raffaella Troili