Fra passato e futuro, fra cultura e sperimentazione. Basilea: la Svizzera che non ti aspetti

Venerdì 3 Gennaio 2020 di Maria Serena Patriarca
Murales a Basilea

Non solo business. Per gli amanti delle destinazioni romantiche la città svizzera di Basilea, incredibilmente, ha tanto da offrire. Siamo nel cuore dell’Europa, nella parte più settentrionale della Svizzera, e dalla stazione centrale della città, in poco più di 30 minuti, si può raggiungere la Francia e la Germania. A Basilea, tra le città più ricche e industrializzate della Svizzera, si respira un clima cosmopolita e allo stesso tempo si ha il privilegio di sentirsi fuori dai circuiti del turismo di massa. I turisti, infatti, in questa città non sono moltissimi, e gran parte dei visitatori sono manager e uomini d’affari che arrivano qui per lavoro.

Proprio per questo scegliere Basilea per trascorrere un weekend “via dalla pazza folla” è un’ottima occasione per rilassarsi e godere degli scorci più tranquilli e romantici della città. La piazza del Municipio o Marktplatz, in pieno centro storico medievale, è dominata dall’edificio in mattoni rossi del XVI secolo. Questo è senz’altro il cuore pulsante del Centro e delle vie dello shopping. Il Municipio in sé, con il suo tipico colore rosso ocra, si può ammirare anche comodamente seduti al primo piano dell’antica sala da thé Schiesser, che risale al 1870 e ancora oggi conserva i caratteristici interni in legno. Qui si possono gustare i waffle al cioccolato più buoni della città. Se invece siete amanti dell’atmosfera vivace della tipica birreria in stile tedesco allora Zum Braunen Mutz è la location che fa per voi, con le caratteristiche decorazioni sul tema dell’orso in tutte le sue declinazioni. Vastissima la varietà di birre, e le polpette di carne sono home made. La più bella visione del fiume Reno e il panorama più spettacolare della città si ha dal piazzale sul retro della Cattedrale.
 

 

Il stile gotico, la Cattedrale risale al XII secolo e si in essa si trova la tomba di Erasmo da Rotterdam, studioso olandese del XVI secolo. Caratteristiche della Cattedrale le due guglie gemelle. Poco più avanti il delizioso quartiere St Alban, un’oasi di silenzio e relax con le sue particolarissime botteghe vintage e le ville dal fascino antico. Basilea è all’avanguardia in campo culturale: nessuna città della Svizzera ha infatti un numero così elevato di musei (ben 40). E, dal punto di vista delle contaminazioni di arte contemporanea, i murales dedicati ai cantanti pop più iconici del nostro tempo sono davvero sorprendenti. Se amate il fascino del “tempo antico”, invece, non perdete l’occasione di fare un giro a bordo dello storico tram n. 156 del 1906. Molto suggestivo anche il parco dello Zoo della città. Lo zoo di Basilea è amato in particolare dalle famiglie con bambini, perché dà la possibilità di vedere numerosi animali e volatili en plein air, senza gabbie né ambienti ristretti, e di ammirare uno dei più colorati e ricchi acquari d’Europa. Le coppie che scelgono Basilea per il loro weekend d’amore fanno rotta volentieri sulla Sauna am Rhy, dove si sperimenta l’autentico rituale della sauna a 90 gradi. Un'altra esperienza da suggerire, specialmente per la stagione invernale, è l’afternoon tea al Grand Hotel Les Trois Rois: ogni pomeriggio nella lobby di questo lussuoso albergo, che affaccia proprio sul fiume Reno, vengono serviti scones (i tipici biscottini che si abbinano a infusi e tisane), sandwiches e un’ampia varietà di tè. Infine, non lasciate Basilea senza ammirare le divertenti sculture meccaniche della fontana di Tinguely: durante le giornate di freddo intenso sono coperte da uno strato di ghiaccio che dà un fascino veramente unico a quest’opera d’arte.

 

Ultimo aggiornamento: 13:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi