ROMA

Vacanze estive 2021, in molti hanno già prenotato e tra le mete più scelte spunta Viterbo

Lunedì 5 Aprile 2021
Vacanze estive 2021, in molti hanno già prenotato e tra le mete più scelte spunta Viterbo

Il 21 giugno inizia ufficialmente l'estate 2021, ma c'è già voglia di vacanze per gli italiani. E per molti queste festività pasquali sono state l'occasione per prenotare il viaggio estivo. In base al sondaggio condotto da Airbnb, l'11% ha già bloccato un posto dove andare mentre il 51% ha deciso di farlo subito dopo Pasqua. Tra chi ha giocato d'anticipo per le vacanze del 2021 ci sono per lo più i giovani: il 19% di quelli che hanno prenotato ha un'età compresa tra i 25 e i 34 anni. E tra le mete più ambite anche una sorpresa nel Lazio.

La classifica delle mete più cercate per l'estate 2021

Sardegna, Toscana e Spagna sono i posti di tendenza per la prossima estate. Questi i risultati dell'analisi sulle ricerche degli italiani su Airbnb, il portale che permette di trovare un alloggio anche per brevi periodi. Al quarto posto, però, c'è un luogo meno comune di altri: 

  1. Liscia di Vacca, Sardegna
  2. Isola Rossa, Sardegna
  3. Santa Cruz de Tenerife, Canarie (Spagna)
  4. Viterbo, Lazio
  5. Montepulciano, Toscana
  6. Pienza, Toscana
  7. Lanzarote, Canarie (Spagna)
  8. Sori, Liguria
  9. Villasimius, Sardegna
  10. Padenghe sul Garda, Lombardia

Che la Tuscia sia una terra accogliente è risaputo. Ma c'è anche un altro motivo per cui è così in alto tra le ricerche: Viterbo è più economica rispetto a posti del litorale romano come Osita e Fregene. Qui i prezzi degli affitti sono aumentati, e di molto. Quasi fino al 20% in più per una settimana in una villa con tre stanze letto, parcheggio privato e giardino nel periodo tra luglio e agosto. I proprietari degli appartamenti sanno che non sarà facile andare all'estero questa estate e allora speculano. Ma bisogna fare attenzione: in molti stanno già scegliendo le Canarie, dove le restrizioni sono anche meno.

 

 

Confermata quarantena di 5 giorni

Chi torna dai Paesi della Ue dovrà restare in quarantena per 5 giorni. Prorogata fino al 30 aprile l’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. E Regno Unito, Irlanda del Nord, Austria e Israele tornano nell’elenco degli “Stati sicuri»: quindi non sarà più obbligatorio rimanere in isolamento fiduciario per due settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA