In giro per l'Italia a festeggiare la Befana

Giovedì 2 Gennaio 2014 di Marina Moioli
Festa della Befana di Urbania

Di lei e della sua festa, l’Epifania, si dice che tutte le feste le porta via. Ma prima, da Nord a Sud sono tante le localitŗ che propongono giornate speciali dedicate alla vecchietta piý famosa del mondo, tra artisti di strada, rievocazioni e bancarelle colorate. Ecco qualche suggerimento da seguire.

In giro per l’Italia

Si parte dalla provincia di Treviso dove tra il 5 e il 6 gennaio si celebra l’antica festa del Panevin. Oltre 200 saranno i fuochi che si accenderanno in tutto il territorio poco prima dell’Epifania. Anticamente questo era un rito propiziatorio: davanti al fuoco si invocavano i buoni raccolti per il nuovo anno. A seconda della direzione delle scintille del grande fal√≤, i trevigiani indovineranno l’andamento dell’anno appena iniziato. Tra balli, canti e bevute di vin brul√® della tradizione trevigiana.

turismo.provincia.treviso.it

A Verona nel giorno della Befana in Piazza Br√† c’√® il tradizionale Rogo della Vecia, che rievoca l’antico rito dell’epifania nella tradizione popolare. Un manufatto di circa dieci metri verr√† bruciato per scongiurare antiche credenze sulla sfortuna e sul malocchio.

www.turismoverona.eu

A Bologna il 6 gennaio l’appuntamento √® in Piazza Maggiore con la quarta edizione della la Befana Europea. La buffa vecchietta con tanto di scopa, distribuir√† doni, dolci e prodotti della terra e regaler√† una filastrocca europea imparare ad amare e ad essere solidali.

www.bolognawelcome.com

A Firenze torna, nel giorno dell’Epifania, per le strade del centro storico l’appuntamento con la tradizionale Cavalcata dei Re Magi in costume rinascimentale. Da non perdere in Piazza della Signoria lo spettacolo degli sbandieratori: il Maneggio della Bandiera.

www.firenzeturismo.it

A Roma la tradizione della Befana si perpetua da secoli in Piazza Navona dove potrete trovare le famosissime calze, il carbone, le ciambelle giganti e tanti altri dolci tra le cento bancarelle.

www.turismoroma.it

A Urbania per la festa nazionale

Dal 2 al 6 gennaio, si celebra a Urbania, nelle Marche, anche una vera e propria Festa Nazionale della Befana. Con un ricco cartellone di feste, appuntamenti culturali e momenti enogatronomici. Il programma √® lungo e articolato: si parte con l’allestimento, nel centro storico, di stand di carbone e dei carbonai, per proseguire con conferenze, dibattiti, degustazioni enogastronomiche, musiche e balli tradizionali e laboratori artigianali per i bambini. Alle 15 si arriva al momento clou con la sfilata delle Befane dei quattro rioni e delle Befane di Fermignano in biciclo e, al termine, la consegna da parte del sindaco alla Befana delle chiavi della citt√†. Si prosegue il 3 gennaio con una giornata dedicata alla Befana sportiva e il 4 con la Befana solidale: si arriva cos√¨ alla vigilia del grande giorno, con la distribuzione dei regali nelle case dei bambini e la Befanight per gli adulti che vogliono ritornare all’infanzia. Da non perdere l’arrivo della Befana dalla torre Campanaria tra fuochi, acrobazie e giochi pirotecnici. Il giorno dell’Epifania, infine, le Befane dei quattro rioni cittadini si sfidano tra di loro nel tradizionale ¬ęPalio della Befana¬Ľ.

www.turismo.marche.it

Remise en forme dell’Epifania

C’√® anche chi ha pensato al benessere e propone per l’Epifania una remise en forme mirata per non sentirsi ¬ębefane¬Ľ e ¬ębefani¬Ľ dopo gli eccessi delle feste. Alle Terme della Salvarola, sulle colline di Modena, ben sapendo quanti danni provochino le abbuffate di Natale e Capodanno, hanno messo a punto una proposta per iniziare l’anno nuovo in benessere. Si tratta dell’offerta ¬ęMeno centimetri pi√Ļ piacere¬Ľ che comprende una serie di trattamenti per festeggiare l’Epifania in modo alternativo, inclusi due pernottamenti con trattamento di pensione completa (a 469 euro per persona in camera doppia).

www.termesalvarola.it/balnea

Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio, 01:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani