La caccia ai tesori al via in Val d'Orcia: su Sky alla scoperta degli angoli più affascinanti d'Italia

Lunedì 18 Giugno 2018 di Eloisa Gallinaro

I campi di grano del Gladiatore di Ridley Scott, le colline dolci tra le quali viene curato Il Paziente Inglese di Anthony Minghella, il palazzo rinascimentale dove Zeffirelli fa incontrare Romeo e Giulietta. Storie d'amore e di violenza che si intrecciano in uno dei set più belli d'Italia: la Val d'Orcia, a sud di Siena, dove i borghi antichi si immergono nei paesaggi celebrati dalla pittura e il profumo del Brunello riempie le storiche cantine. Si riparte da qui, in compagnia di Sei in un Paese meraviglioso, il programma di Sky Arte HD ideato da Autostrade per l'Italia che in 18 puntate continuerà a scoprire gli angoli più affascinanti della penisola per il quarto anno consecutivo ogni lunedì in prima serata, alle 21.15. 

LE SORPRESE
Oggi il vecchio Virgilio Dario Vergassola e la new entry Roberta Morise andranno a Pienza, città ideale del Rinascimento voluta da Silvio Enea Piccolomini, poi diventato papa Pio II, e a Montalcino con l'Abbazia di Sant'Antimo, fermandosi alle Terme di Bagno Vignoni in cui Santa Caterina resistette alle tentazioni della carne, ma ci faranno tante altre sorprese. Vedere per credere.

La Val d'Orcia è Patrimonio Unesco e sono proprio questi siti «il focus dell'edizione 2018 del programma, selezionati insieme a Sky Arte e alla Commissione nazionale Unesco con la quale l'anno scorso è stato firmato un protocollo d'intesa», spiega Francesco Delzio, direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing di Atlantia e Autostrade per l'Italia, che della serie è stato l'ideatore e un promotore entusiasta. «Paradossalmente i beni Unesco ricorda Delzio pur essendo riconosciuti come patrimonio dell'Umanità hanno molto bisogno di promozione e di un racconto di qualità sia per i turisti italiani che per quelli internazionali». E così la prossima tappa, lunedì 25 giugno, saranno Mantova e Sabbioneta, con la scoperta dell'eredità dei Gonzaga, dei capolavori di Leon Battista Alberti e Andrea Mantegna. Una festa della bellezza con radici antiche e una declinazione contemporanea alla quale, attraverso i social, possono partecipare tutti.

LE EXPERIENCE
Sei in un Paese meraviglioso quest'anno sbarca su Instagram e si arricchisce di un nuovo canale per scoprire le centinaia di experience proposte e anche quello che in tv non vediamo. «Mi piace raccontare quello che succede dietro le quinte», dice Roberta Morise. In più, con l'hashtag #sei in un paese meraviglioso, tutti possono raccontare questa bella Italia con gli scatti di smartphone e tablet e condividere momenti che solo i viaggiatori riescono a cogliere all'improvviso nel vicolo di un borgo o dietro la curva di un'autostrada.

Già, l'autostrada. Nasce tutto da qui. Dall'idea di Delzio, già prima del programma televisivo, di collocare in cento aree di servizio lungo la rete che attraversa l'Italia, i grandi pannelli del progetto Sei in un Paese meraviglioso che raccontano i luoghi e itinerari più belli, oltre trecento, studiati per chi ha solo qualche ora di tempo, una giornata o magari un week-end. Difficile non vederli, racchiusi da grandi cornici dorate e affiancati dalle strutture che descrivono i beni Unesco. 

E così gli automobilisti che si fermano per un caffè scoprono una guida d'arte già aperta alla pagina giusta. Finora l'hanno sfogliata sette milioni di persone. E per chi vuole decidere nel salotto di casa dove andare al prossimo viaggio l'appuntamento è per stasera alle 21.15 su Sky Arte HD. C'è tutta l'estate e dopo vi aspettano i colori dell'autunno. Sei in un Paese meraviglioso dura fino al 12 novembre.

Ultimo aggiornamento: 13:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA