Nepal, in tour nel Paese delle mille divinità

Stupa di Swayambhunath
di Sabrina Quartieri
4 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Luglio 2015, 16:46 - Ultimo aggiornamento: 15 Agosto, 18:17

Dai templi della vallata di Kathmandu fino ai piedi dell'Himalaya, passando per la giungla sul dorso di un elefante.

E’ il Paese delle montagne più alte del mondo, delle valli verdeggianti, dei fiumi impetuosi e, soprattutto, delle mille divinità. In Nepal si può vivere un’esperienza unica giorno dopo giorno: basta perdersi per le strade dei villaggi intorno a Kathmandu, esplorare la giungla del Chitwan nella speranza di incontrare la tigre del Bengala oppure camminare ai piedi dell’Himalaya. Mete ricche di fascino e tutte da scoprire in una sola volta, con un tour straordinario per un viaggio indimenticabile.

Si comincia con Kathmandu e la visita della straordinaria valle circostante, dove si trova il Tempio di Pashupatinath, il luogo sacro induista più importante del Nepal, consacrato al dio Shiva. Risalente al VI secolo d.C., e noto per la sua struttura a forma di pagoda, questo sito sorge lungo il fiume Bagmati, dove ogni giorno si svolgono le cerimonie funebri con i cadaveri bruciati sulle pire prima della dispersione in acqua delle ceneri. Un'immagine dal forte impatto, per passare, subito dopo, all’enorme Stupa di Boudhanath, il più imponente centro culturale buddhista di Kathmandu, con oltre 50 monasteri tibetani (Gompa). L’ultima sosta mistica è quella alla Stupa di Swayambhunath, il tempio che ospita al suo interno tantissime scimmie.

Si prosegue poi verso la parte meridionale del Nepal per immergersi nella natura del Parco Nazionale del Chitwan, tra elefanti, rinoceronti, daini e facoceri. Con un po’ di fortuna, proprio qui si può tentare di fare lo scatto più difficile della vacanza, quello all’elegante tigre del Bengala. Per esplorare la giungla e la sua vita selvaggia, basterà prenotare un safari e salire sul dorso di un elefante. Durante l’escursione si avrà modo di incontrare anche gli abitanti autoctoni del posto, potendosi così immergere nelle abitudini e nelle tradizioni locali. I viaggiatori più temerari avranno anche a disposizione delle canoe per navigare i corsi d’acqua in mezzo alla ricca vegetazione del parco. Ancora, per vivere l'avventura, ci si addentra nel profondo della fitta foresta, per scoprire come cambia la natura ai piedi delle colline Churia.

Per un’altra dose di spiritualità, invece, si raggiunge il sito di Lumbini, luogo di nascita del Buddha. Una meta d’interesse mondiale, dove sono stati eretti nei secoli tantissimi monasteri, ognuno nello stile del Paese d’origine del fondatore. Qui si visitano i giardini sacri di Gautama Siddhartha. Il viaggio continua lungo la Siddhartha Highway. La fermata successiva è nella pittoresca valle di Pokhara, dove sullo sfondo appare in tutta la sua imponenza la muraglia dell’Himalaya. Doverosa la sosta sul lago di Phewa, ai piedi delle vette innevate del Machapuchare (6997 metri), Lamjung (6900 metri) e Manaslu (8163 metri). Dopo una giornata di relax, magari in barca, si riparte verso il belvedere di Sarangkot. Una breve camminata vi porterà fino in “vetta”, dove si aprirà un panorama mozzafiato sull’Himalaya, dal Dhaulagiri Himal oltre l’Annapurna fino al Manaslu Himal.

Rientrando a Kathmandu con un volo spettacolare lungo le cime della catena montuosa più famosa del mondo, ci si sposta a Bhaktapur, come in un tuffo nel Nepal medievale, un'antica città newari, importante centro di transito carovaniero sulla rotta tra India e Tibet in passato. Oggi, per le sue bellezze, il sito è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità Unesco. Meravigliosa è la piazza Durbar, dove si trova il Palazzo delle 55 finestre. L'intera parte storica, in stile Newari, è punteggiata da diversi templi a pagoda.

Imperdibile il sito di Changu Narayan: situato su una collina a pochi chilometri verso nord, questo luogo sacro è dedicato a Visnu ed è considerato il più antico del Nepal. L’ultimo giorno di viaggio viene dedicato alla città reale di Patan, ricca di templi, statue e palazzi, famosa come centro di artigianato tradizionale e ideale per portare a casa qualche pensierino (per informazioni e prenotazioni sul tour, di 15 giorni e 13 notti, visitare il sito www.nbts.it; quote a persona a partire da 1450 euro).