DONNE

Cardinale Schoenborn spinge per il diaconato femminile, aprire i ministeri alle donne

Lunedì 21 Ottobre 2019

Città del Vaticano - Si annuncia uno scontro al Sinodo anche sulla questione del diaconato femminile. A spezzare una lancia a favore di questa possibilità che finora in Vaticano è stata accantonata nonostante le pressioni che sono arrivate in questi anni dalle religiose, è stato il cardinale di Vienna, Christoph Schoenborn che ha raccontato che nella sua diocesi esiste una esperienza felice di ben 180 diaconi permanenti, la maggior parte sposati, che conciliano la famiglia e la vita professionale con un impegno intenso e sacramentale nelle parrocchie. 

Schoenborn che è anche presidente della Conferenza Episcopale austriaca, ha aggiunto che «certe situazioni non si improvvisano, ma è certamente un tema su cui si discute. E resta una questione dogmaticamente non decisa. La Chiesa si è pronunciata chiaramente sulle questione del sacerdozio e dell'episcopato per la donna, ma sul diaconato femminile non esiste una tale presa di posizione dottrinale e magisteriale: ci sono argomenti storici ed elementi teologici che vanno contro e altri che sottolineano che nella storia non è stato un sacramento ma un ministero, un servizio. Aprire i ministeri alle donne non si scontra con nessun impedimento dogmatico: si continui dunque a studiare questa possibilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma