In Svizzera è una donna a guidare la Chiesa evangelica, Rita Famos è stata votata dal Sinodo

Rita Famos, courtesy Voce Evangelica
di Franca Giansoldati
2 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Novembre 2020, 16:03

Rita Famos, 54 anni, è la prima donna in Europa eletta da un sinodo alla guida di una grande comunità di fede nazionale. In Svizzera la Chiesa evangelica ha scelto proprio lei. Già due anni fa si era candidata alla presidenza ma in quella occasione le era stato preferito il pastore Gottfried Locher.

Famos è attiva a vari livelli e ha una solida esperienza di guida spirituale.Nel corso del dibattito che ha preceduto il voto, Famos ha anche presieduto la cerimonia ecumenica dove è stato ribadito il reciproco riconoscimento del battesimo da parte di tutte le chiese cristiane in Svizzera. Un accoro che risale al 2014. All'epoca, Rita Famos era presidente della Comunità di lavoro delle chiese cristiane svizzere. Successivamente ha diretto il dipartimento che coordina il settore della cura pastorale zurighese.

A sfidarla al sinodo è stata la 61enne Isabelle Graesslé, candidata della chiesa riformata vodese, ma non è riuscita ad ottenere tanti voti.  Di origini alsaziane, da oltre trent'anni in Svizzera, lavora attualmente come pastora nel Canton Vaud. Dal 2004 al 2016 è stata direttrice del Museo internazionale della Riforma di Ginevra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA