DONNE

Le suore anti-tratta a Roma da tutto il mondo: hanno salvato un esercito di schiave

Mercoledì 18 Settembre 2019 di Franca Giansoldati

Città del Vaticano - Sarà un summit strategico che servirà a capire come concentrare meglio le risorse e per scambiare informazioni utili a contrastare la rete internazionale della tratta umana. Dal 21 al 27 settembre l'Unione internazionale delle superiori generali (Uisg) - l'organismo che raggruppa tutti gli ordini religiosi femminli - celebra il decimo anniversario della rete anti-tratta, un vasto movimento che lavora a contatto con il fenomeno, sia nelle strade dell'Occidente che negli slum delle capitali africane. 86 delegate, provenienti da 48 Paesi, si riuniranno per decidere il futuro dell'impegno delle suore contro il traffico di persone e il  26 settembre sono attese in udienza dal Papa.

La suora coraggio che sulla via Salaria sottrae le ragazzine agli schiavisti

Tra le voci che verrano ascoltate anche quella di Mihaela, una ragazza di 27 anni, di nazionalità romena. Nel suo passato ci sono state la strada e la prostituzione, ma oggi studia giurisprudenza per aiutare chi come lei è stata vittima della tratta. Oppure anche Paola che era una guerrigliera delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, ed oggi è un'imprenditrice e insieme al compagno realizza pignatte per le feste dei bambini.

Vaticano lancia l'allarme: sulle strade italiane 100 mila schiave del sesso

A Roma arriverà anche Somchai che è stato uno dei tanti schiavi sui pescherecci thailandesi. Ora ha una casa e ha ripreso il suo vecchio lavoro.

Parte la campagna dei cattolici (e del Papa), punire i clienti delle prostitute contro la tratta delle giovani migranti

Talitha Kum, la rete internazionale della vita consacrata contro il traffico di persone si è costituita dieci anni fa vedendo che il fenomeno delle nuove schiavitù si faceva sempre più esteso, radicato, incontrollabile. Si calcola che nel mondo coinvolga 40 milioni di schiavi, per il 70% donne e bambini (Unodc, 2019). Talitha Kum è presente in 92 Paesi con 44 reti nazionali nei 5 continenti: 9 in Africa, 11 in Asia, 15 in America, 7 in Europa e 2 in Oceania.

Ultimo aggiornamento: 13:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma