CORONAVIRUS

Papa Francesco, scivolone durante la telefonata al ragazzo autistico: «Ci rivedremo all'inferno»

Martedì 5 Maggio 2020 di Franca Giansoldati
10

Città del Vaticano - «Allora ci rivedremo all'inferno». Dice proprio così Papa Francesco a un ragazzo affetto da una patologia riconducibile all'autismo e alla sua mamma, durante una telefonata fatta ad una famiglia di Caravaggio. Il Papa li aveva chiamati dopo avere ricevuto una toccante lettera in cui gli raccontavano le difficoltà vissute per colpa del Coronavirus. Il ragazzo, Andrea, ogni mattina si mette davanti alla tv a seguire la messa che il Papa celebra a Santa Marta. La mamma del giovane, al termine della telefonata, ha ringraziato tanto il pontefice per avere regalato loro quei momenti di gioia tra la commozione gli ha promesso che avrebbe pregato sicuramente per lui ma che non ne aveva di certo bisogno perchè è già un santo.

Telefonata tra il Papa e il Presidente di Cipro: Francesco vorrebbe visitare l'isola nel 2021


E' a questo punto che Papa Francesco, forse messo a disagio dal complimento sulla sua santità, si è lasciato andare ad una battuta che ha spiazzato i presenti: «allora ci rivedremo all'inferno». Una frase spontanea e imprevista tanto che la signora, sgranando gli occhi, gli ha ripetuto che loro sicuramente andranno tutti all'inferno ma di sicuro lui no.

Il video è stato ripreso con il telefonino da uno dei familiari ed è stato poi pubblicato dalla Provincia di Cremona. Nel frattempo il video ha preso subito a girare rimbalzando su vari siti cattolici, tra cui Korazim, sollevando perplessità per quella battuta non proprio felice. 

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 19:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani