PAPA FRANCESCO

Papa Francesco e il re del Marocco firmano un accordo: «No a Gerusalemme capitale di Israele»

Sabato 30 Marzo 2019 di Franca Giansoldati
2
dal nostro inviato
RABAT  Papa Francesco e il Re Mohammed VI, riconoscendo l’unicità e la sacralità di Gerusalemme e avendo a cuore il suo significato spirituale hanno firmato un documento congiunto per difendere la città dal tentativo di farne la capitale di Israele, tutelando lo status internazionalmente garantito. Il problema è sorto dopo che Trump ha deciso di spostare l'ambasciata americana. 

«Noi riteniamo importante - si legge nel documento - preservare la Città santa di Gerusalemme / Al Qods Acharif come patrimonio comune dell’umanità e soprattutto per i fedeli delle tre religioni monoteiste, come luogo di incontro e simbolo di coesistenza pacifica, in cui si coltivano il rispetto reciproco e il dialogo.
A tale scopo devono essere conservati e promossi il carattere specifico multi-religioso, la dimensione spirituale e la peculiare identità culturale.
Auspichiamo, di conseguenza, che nella Città santa siano garantiti la piena libertà di accesso ai fedeli delle tre religioni monoteiste e il diritto di ciascuna di esercitarvi il proprio culto». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma