Cei: per il 2021 assegnati 1,136 miliardi di euro dall'otto per mille

Cei: per il 2021 assegnati 1,136 miliardi di euro dall'otto per mille
2 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Maggio 2021, 16:57

Città del Vaticano – Nonostante il lievissimo calo dei contribuenti (dall'80 per cento si è passati al 78,50 per cento) che si sono espressi a favore della Chiesa cattolica per la ripartizione del gettito fiscale derivante dal meccanismo dell'8 per mille, lo Stato italiano ha assegnato alla Cei 1.136 milioni di euro, una cifra sostanzialente in linea con quella degli anni passati. 

La 74esima Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana, che si è conclusa oggi, ha preso atto che, come comunicato dal Ministero dell'Economia la somma relativa per il 2021 è pari a 1.136.166.332,99 euro determinati da euro 1.070.778.188,96 a titolo di anticipo per l'anno in corso, ed un conguaglio sulle somme riferite all'anno 2018 di euro 65.388.144,03. 

I dati trasmessi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze nell'anno 2021 e relativi alle dichiarazioni dell'anno 2018 (redditi 2017) indicano che la percentuale delle scelte a favore della Chiesa Cattolica è stata pari al 78,50%. 

La Chiesa cattolica per il 2019 era stata assegnataria di 1.133.074.425,15 euro determinati da euro 1.072.457.725,79 a titolo di anticipo per l'anno in corso, ed un conguaglio sulle somme riferite all'anno 2016 di euro 60.616.699,36. La percentuale delle scelte a favore della Chiesa cattolica è stata pari al 79,94% (-1.28% rispetto all'anno precedente).

Considerate le proposte di ripartizione presentate dal Consiglio episcopale permanente, sono state approvate le seguenti assegnazioni: Alle Esigenze di culto e pastorale sono 363.000.000 di euro, di cui alle diocesi (per culto e pastorale 158.000.000, all'Edilizia di culto 82.000.000 (Esistente e nuova edilizia di culto 62.000.000 e Tutela dei beni culturali ecclesiastici 20.000.000), al Fondo per la catechesi e l'educazione cristiana 70.000.000, ai Tribunali Ecclesiastici Regionali 13.000.000, alle Esigenze di rilievo nazionale 40.000.000. Agli Interventi caritativi sono andati 253.000.000 di euro, di cui alle diocesi (per la carita') 150.000.000, al Terzo Mondo 50.000.000, e alle Esigenze di rilievo nazionale 53.000.000. Infine, al Sostentamento del clero sono stati assegnati 420.000.000 di euro e all'Accantonamento a futura destinazione per culto, pastorale e carita' 100.166.000.

© RIPRODUZIONE RISERVATA