Maltempo, le piogge talmente forti hanno fatto cadere acqua nella Sala Regia del Palazzo Apostolico

Una situazione preoccupante che perdura da qualche tempo, visto che già un paio di anni fa era stato segnalato il distacco di alcuni stucchi caduti dal soffitto a lacunari

Maltempo, le piogge talmente forti hanno fatto cadere acqua nella Sala Regia del Palazzo Apostolico
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Dicembre 2022, 16:48 - Ultimo aggiornamento: 16:50

Città del Vaticano – Piove nel palazzo apostolico. Le forti piogge di questi ultimi tre giorni hanno causato infiltrazioni nel tetto della Sala Regia, nota al pubblico perchè affrescata dal Vasari. Gli inservienti hanno trovato ampie chiazze d'acqua piovana caduta dall'alto. Una situazione preoccupante che perdura da qualche tempo, visto che già un paio di anni fa era stato segnalato il distacco di alcuni stucchi caduti dal soffitto a lacunari.

Il gesuita Marko Rupnik, artista famoso nel mondo, abusa di suore ma il Vaticano archivia e tace. «Reati prescritti»

La Sala Regia è quella che in passato il Papa usava per incontrare gli ambasciatori. Per i problemi che presentava era stata però chiusa, proprio per permettere di portare avanti dei progetti di consolidamento e restauro e trovare soluzioni capaci di risolvere il problema della umidità. In questi ultimi due giorni si è ripresentato il grattacapo: l'ondata di maltempo ha di nuovo colpito una delle sale nel cuore del palazzo papale. 

Gli accertamenti che erano stati fatti a suo tempo avevano individuato nel soffitto un deterioramento concentrato sulle capriate di legno di quercia che sorreggono il tetto da secoli. In pratica le grandi travi si sarebbero imbarcate. L'umidità è permeata al loro interno, fino a penetrare negli ambienti sottostanti e raggiungere in alcuni punti il soffitto e gli stucchi. In un primo tempo il magnifico soffitto di stucco a lacunari, realizzato sotto il papato di Paolo III Farnese, era stato momentaneamente aggiustato con una operazione di velinatura, composta da un tessuto e un collante speciale, in modo da bloccare altri cedimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA