Ischia, il cardinale Krajewski in ginocchio davanti alle bare dei due fidanzati uccisi dalla frana

«Il Papa desidera che quanti sono stati colpiti da questo lutto sentano la sua vicinanza anche attraverso il suo inviato» aveva annunciato ieri una nota della Santa Sede

Ischia, il cardinale Kraiewski in ginocchio davanti alle bare dei due fidanzati uccisi dalla frana
2 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Dicembre 2022, 13:37 - Ultimo aggiornamento: 17:25

L'Elemosiniere del Papa inviato a Ischia per essere vicino ai familiari delle vittime dell'alluvione stamattina ha portato l'abbraccio di Bergoglio alla gente. Il cardinale Konrad Krajewski accompagnato da don Gino Ballirano, parroco della chiesa di Santa Maria Maddalena che sorge a poca distanza dall'epicentro della rovinosa frana che ha provocato 12 morti, si è inginocchiato davanti alle bare e ha pregato. 

Papa Francesco manda a Ischia l'Elemosiniere per dare a chi soffre rosari benedetti

«Il Papa desidera che quanti sono stati colpiti da questo lutto sentano la sua vicinanza anche attraverso il suo inviato» aveva annunciato ieri una nota della Santa Sede; alle famiglie delle vittime Krajewski ha donato un rosario benedetto e ha portato un dono  per la parrocchia di don Gino. Al funerale di Eleonora Sirabella e Salvatore Impagliazzo, i due fidanzati uccisi dalla frana del 26 novembre c'era tanta commozione. Nella chiesa non c'erano però  autorità come da espressa richiesta dei congiunti: il commissario straordinario per l'emergenza frana, Giovanni Legnini, ha comunque salutato i parenti dei due giovani mentre all'esterno della chiesa a Lacco Ameno erano presenti il commissario prefettizio di Casamicciola ed i sindaci degli altri cinque comuni isolani. Le due bare sono state sistemate una accanto all'altra con decine di fiori bianchi. All'esterno della chiesa centinaia di palloncini bianchi e le note di una canzone di Pino Daniele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA