Vescovo tedesco prende parte a benedizione per coppie gay e Lgbt: è scontro fra Vaticano e Chiesa della Germania

Vescovo tedesco prende parte a benedizione per coppie gay e Lgbt: è scontro fra Vaticano e Chiesa della Germania
di Franca Giansoldati
3 Minuti di Lettura
Martedì 10 Maggio 2022, 19:25

Città del Vaticano - «Dio ha voluto i Gay». Di conseguenza significa che nella creazione c'è posto anche per loro. Va avanti a passo di carica la campagna pubblica "Liebe gewinnt" ("L'amore vince") promossa dalla Chiesa tedesca. Il vescovo ausiliare di Essen, Ludger Schepers è il primo vescovo che – sbriciolando ogni tabù - partecipa ad una cerimonia di benedizione per le coppie omosessuali. Nonostante i veti tassativi del Vaticano a dare forme di 'benedizione' a famiglie lgbt, la conferenza episcopale tedesca non ci sente e va avanti per la sua strada. I vescovi al suo interno sono spaccati, ma la maggior parte dei cattolici di base premono compatti non solo per un riconoscimento, ma pure per modifiche al testo del Catechismo della Chiesa cattolica. 

Monsignor Schepers è il commissario episcopale per la cura pastorale per le minoranze sessuali, tra le quali gli omosessuali (che rappresentano il gruppo più numeroso). La cerimonia è stata prevista -per la prima volta- in una chiesa vescovile, la cattedrale di San Sebastian di Magdeburgo. Si tratta di un passo in avanti per la campagna "L'amore vince" lanciata nel 2021. Di cerimonie di questo finora se ne sono svolte circa un centinaio sebbene finora tutte a livello parrocchiale. I dati sono stati forniti dalla agenzia dei vescovi tedesca KNA.

Il divario tra Roma e il Vaticano si fa sempre più evidente. In una lettera pubblicata nel 2021, la Congregazione per la dottrina della fede ha formalmente messo al bando la possibilità di benedire le relazioni omosessuali poiché non contemplate nella creazione di Dio e perchè non generative. Naturalmente questo non ha impedito di considerare un aspetto di misericordiosa per i peccatori gay. In pratica la Chiesa perdona il peccatore ma non il peccato. 

Nel percorso rivoluzionario intrapreso due anni fa dai vescovi tedeschi, tra i vari punti affrontati, appare anche la questione dell'omosessualità. Secondo domradio.de il vescovo Schepers si è detto a favore di riforme per accogliere in modo più aperto gli omosessuali. La Chiesa dovrebbe anche ammettere le sue colpe passate. 

Schepers in questi giorni, è stato anche ospite di una coppia gay, andandola a trovare a casa e prendendo un the con loro, mostrando la normalità di questo gesto. Una telecamera ha ripreso quel momento così come il colloquio con la coppia di uomini.  

«Quello che non vogliamo è una benedizione a porte chiuse». La coppia ha denunciato al vescovo le ferite che hanno sperimentato nella Chiesa cattolica per la loro esclusione. «Siamo cristiani battezzati, come tutti gli altri in questa chiesa. Ed entrambi crediamo che se Dio non avesse voluto che esistesse una cosa del genere, non saremmo seduti qui. E ora, l'anno scorso, ha anche ottenuto un po' di movimento in tutta la storia attraverso queste cerimonie di benedizione» hanno detto i due uomini nel filmato distribuito successivamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA