COVID

Il 2 marzo l'incontro tra Draghi, Mattarella e la delegazione vaticana guidata dal cardinale Parolin

Venerdì 19 Febbraio 2021
Il 2 marzo l'incontro tra Draghi, Mattarella e la delegazione vaticana guidata dal cardinale Parolin

Città del Vaticano -  Il governo più in sintonia con Papa Francesco degli ultimi tempi, quello guidato da Mario Draghi, avrà modo di incontrare i vertici del Vaticano il prossimo 2 marzo in occasione dell'anniversario dei Patti Lateranensi. L'indiscrezione è filtrata dal sito para-vaticano il Sismografo. Inizialmente la cerimonia prevista per la scorsa settimana è slittata per consentire la formazione del nuovo esecutivo. Il primo incontro ufficiale tra le due delegazioni, quella italiana e quella vaticana guidata dal cardinale Pietro Parolin avverrà come di consueto a Villa Borromeo, dove ha sede l'ambasciata italiana presso la Santa Sede. All'incontro come è prassi ci sarà anche il capo dello Stato, Mattarella e il cardinale Bassetti, presidente della Cei.

In un passaggio del discorso fatto da Draghi alla Camera per il voto di fiducia è stata citata una frase di Papa Francesco tratta dalla enciclica Laudato Sì, riservata ai temi ambientali e verdi. Un particolare che non sarà certamente sfuggito al pontefice, così come l'impegno dell'Italia al G7 ad appoggiare un piano di vaccinazioni per l'Africa e i paesi in via di sviluppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA