Nuovi Santi, in Vaticano fissata prima canonizzazione post Covid in piazza San Pietro: c'è anche il Beato Lazzaro

Nuovi Santi, in Vaticano fissata prima canonizzazione post Covid in piazza San Pietro: c'è anche il Beato Lazzaro
di Franca Giansoldati
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Novembre 2021, 12:56

Città del Vaticano - Finora tutte le cerimonie di canonizzazione a San Pietro erano state rimandate sine die per via della pandemia in corso. Troppo alto il rischio di contagi tra i fedeli per le folle che solitamente, in occasione di questi riti, riempiono piazza san Pietro. Lo scorso maggio Papa Francesco aveva firmato il decreto per la santità di alcuni beati, tra cui Charles de Foucauld, senza però fissare alcuna data per la cerimonia in attesa di capire l'evoluzione del virus. 

Stamattina il Vaticano ha diffuso un comunicato per annunciare che il rito di canonizzazione è stato programmato per il 15 maggio dell'anno prossimo. E' la prima volta che il Vaticano annuncia la celebrazione di un rito affollatissimo come la canonizzazione da quando è iniziata la pandemia. Per quella data al di là del Tevere evidentemente ipotizzano che l'epidemia e i contagi possano essere gestiti senza mettere a repentaglio l'incolumità delle persone. 

Il concistoro prevede la santificazione del beato Lazzaro, detto Devasahayam, martire assieme a César de Bus, sacerdote, fondatore della Congregazione dei Padri della Dottrina Cristiana. La lista prosegue con Luigi Maria Palazzolo, sacerdote, fondatore dell’Istituto delle Suore delle Poverelle, Giustino Maria Russolillo, sacerdote, fondatore della Società delle Divine Vocazioni e della Congregazione delle Suore delle Divine Vocazioni, Charles de Foucauld, Maria Francesca di Gesù (al secolo: Anna Maria Rubatto), fondatrice della Suore Terziarie Cappuccine di Loano, suor Maria Domenica Mantovani, cofondatrice dell’Istituto delle Piccole Suore della Sacra Famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA