COVID

Covid, Cardinali bloccati dal covid collegati da remoto a San Pietro: la pandemia modifica anche il concistoro

Lunedì 23 Novembre 2020 di Franca Giansoldati

Città del Vaticano - Chissà anche se lo Spirito Santo si connette con  Zoom. Il Vaticano ha diramato a tutti i 216 cardinali che compongono il collegio cardinalizio le informazioni necessarie su come potersi connettere con il Papa al prossimo concistoro per la creazione di 13 nuove porpore, 6 delle quali italiane. La pandemia in corso ha costretto tanti a non poter prendere aerei e arrivare a Roma per la cerimonia fissata per sabato e domenica prossimi. Di conseguenza Papa Francesco ha studiato il modo di restare collegato con coloro che sono bloccati dal coronavirus. «I membri del Collegio Cardinalizio impossibilitati a raggiungere Roma potranno unirsi alla Celebrazione, partecipandovi da remoto dalla propria sede, tramite una piattaforma digitale che permetterà loro il collegamento con la Basilica Vaticana».

Due nuovi cardinali hanno già dato forfait: Cornelius Sim, Vicario Apostolico di Brunei, e Jose F. Advincula, Arcivescovo di Capiz (Filippine). «Un Rappresentante del Santo Padre, in altro momento da stabilire, consegnerà loro la berretta, l’anello e la bolla con il Titolo».

Sabato 28 novembre, alle ore 16 all’Altare della Cattedra, nella Basilica Vaticana, Francesco terrà il Concistoro Ordinario Pubblico per la creazione di nuovi Cardinali, per l’imposizione della berretta, la consegna dell’anello e l’assegnazione del Titolo o Diaconia. Domenica invece celebrerà con loro la messa. «Potranno concelebrare con il Santo Padre solo i Cardinali di nuova creazione».

In considerazione delle disposizioni sanitarie attualmente in vigore a motivo della pandemia non si svolgeranno le consuete visite di cortesia. Inoltre, le celebrazioni avverranno con una partecipazione molto limitata di popolo (fedeli laici, persone consacrate, presbiteri e Vescovi). A tale riguardo i biglietti, rilasciati dalla Prefettura della Casa Pontificia, saranno riservati solo a coloro che accompagneranno i cardinali di nuova creazione.

Anche il rito del concistoro ha subito qualche ritocco. Il luogo di raduno dei nuovi cardinali è all’Altare di San Leone a San Pietro. Saranno collocati su due file, ai lati dell’Altare, a destra a sinistra del Papa. Insieme con i loro segretari, e i cerimonieri sarano in processione. In basilica sono previsti non più di 100 fedeli. 

Saranno presenti anche i parroci e i rettori delle chiese titolari affidate ai nuovi Cardinali. All’inizio della celebrazione il primo dei nuovi cardinali,  Mario Grech, rivolgerà il saluto al Papa. Verrà omesso l’abbraccio di pace tra i cardinali.

I nuovi cardinali per i riti di imposizione della berretta, consegna dell’anello e assegnazione del Titolo, si muoveranno in modo alternato da sinistra e da destra, guardando l’Altare. Ovviamente distanziati.

 

Ultimo aggiornamento: 12:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA